venerdì 29 marzo

di | 28 Marzo 2019

la lettriceSalmo 22

Titolo IL SIGNORE È IL MIO PASTORE

Sottotitolo

Dio, o pastore di costellazioni, Spirito che apri il volo agli infiniti stormi di uccelli verso i terminali delle loro migrazioni; Spirito che spiri avanti tutti i pensieri degli uomini buoni e giusti; Spirito che conduci i pellegrini dello spirito negli incantati pascoli della santità, e gli erranti riconduci da sperduti deserti sulle vie della vita, e mai desisti, Divino mendicante, di cercare la pecorella smarrita: se il vederti con gli occhi del corpo è di troppo in questa valle oscura, che almeno sempre oda i tuoi passi mentre mi cammini accanto, o Compagno di traversata; e ciò sia a tua gloria più ancora che il prestarti a guidare le stelle nella notte. Amen.

1 Salmo. Di Davide.
Il Signore è il mio pastore:
non manco di nulla;
2 su pascoli erbosi mi fa riposare,
ad acque tranquille mi conduce.
3 Mi rinfranca, mi guida per il giusto cammino,
per amore del suo nome.
4 Se dovessi camminare in una valle oscura,
non temerei alcun male, perché tu sei con me.
Il tuo bastone e il tuo vincastro
mi danno sicurezza.
5 Davanti a me tu prepari una mensa
sotto gli occhi dei miei nemici;
cospargi di olio il mio capo.
Il mio calice trabocca.
6 Felicità e grazia mi saranno compagne
tutti i giorni della mia vita,
e abiterò nella casa del Signore
per lunghissimi anni.

Commento

È uno dei miei salmi preferiti. Il filosofo francese Bergson scrive di questo salmo: «Le centinaia di libri che ho letto non mi hanno procurato tanta luce e tanto conforto quanto questi versi del Salmo 22» due sono le immagini che percorrono tutto il salmo: il pastore e l’ospite o la mensa. Il Signore è il pastore che protegge e guida gli uomini al sicuro. Li conduce nella sua casa, dove li accoglie come ospiti che ricolma di beni. Il pastore non è solo la guida, è anche il compagno di viaggio per il quale le ore del gregge sono le sue ore, stessi i rischi, stessa la sete e la fame, identica la calura implacabile. Il pasto dell’ospitalità evoca, invece, il sacrificio di comunione nel Tempio che comprendeva un banchetto sacro con le carni della vittima immolata. I due simboli parlano, quindi, di comunione e di intimità tra Dio e l’uomo: «sempre mi sei vicino» è, allora, la parola decisiva del salmo e la fiducia l’atteggiamento di fondo.

Preghiamo

Preghiamo per i nostri ragazzi

3 pensieri su “venerdì 29 marzo

  1. sr Alida

    ….non manco di nulla .Che almeno oda i tuoi passi mentre mi cammini accanto…si è sempre molto bello questo salmo …Se non ci fosse la goccia sofferta di ogni giorno ,mancherebbe qualcosa….mi unisco alla preghiera per i nostri ragazzi ,preghiamo per l’india ,per i luoghi i popoli che da ogni dove subiscono persecuzione ,violenze ,o dove vi sono calamità….

    Rispondi
  2. sr rita

    Se dovessi camminare in una valle oscura,
    non temerei alcun male, perché tu sei con me.
    Il tuo bastone e il tuo vincastro
    mi danno sicurezza.
    Questa preghiera di fiducia e confidenza danno pace e serenità. Sapersi in compagnia di Dio, vedere come usa il bastone e il vincastro per proteggerci…danno si sicurezza e tranquillità. Qualcuno pensa e questo QUALCUNO è uno di cui ci si può proprio fidare.
    Preghiamo per Marlene, un membro della nostra Fraternità qui in Brasile che questa mattina subisce una importante operazione alla colonna vertebrale.

    Rispondi
  3. elena

    E’ anche uno dei miei salmi preferiti, davvero infonde serenità, sicurezza e pace Ieri me l’ha inviato in video, in spagnolo, la mia amica americana. Che bello condividere attraverso lo spazio e il tempo la vicinanza di questo Pastore che ci tiene tutti vicino a Sè convidendo intimamente la Sua presenza ed il Suo amore. Un Pastore di cui posso percepire i passi, la bellezza, la cura e la tenerezza anche se non lo vedo. Non è forse così per gli amici, anche se sono lontani?
    Prego secondo le intenzioni espresse e per quelle custodite in cuore. Una preghiera per chi ha più bisogno di sentire la presenza del Signore al proprio fianco.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.