Archivi categoria: Meditazione

confusione, confusionario e altro ancora

di | 3 Luglio 2022

Ormai abbiamo capito che quello che scrivo parte da alcuni fatti della mia vita e poi ci tiro fuori qualche riflessione; in questa settimana l’oggetto di approfondimento, partendo da alcuni fatti, è stata la mia vita interiore e vi sarete bene accorti che non è una grande vita interiore la mia. Oggi è stato giorno… Leggi tutto »

domenica 3 luglio

di | 2 Luglio 2022

14 domenica T. Ordinario – Lc 10,1-12.17-20 In quel tempo, il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi. Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua… Leggi tutto »

sole che batte

di | 2 Luglio 2022

Vado dalle api e porto via tutti i mielari con dentro il miele di castagno. Faccio questa operazione con Renzo. Prima sudata micidiale. Sotto la tuta si sta decisamente al caldo. La pubblicità della mia tuta dice che viene dall’Australia e che è traspirante, io so solo che fa decisamente caldo e non traspira niente.… Leggi tutto »

sabato 2 luglio

di | 1 Luglio 2022

Gv 9, 24-34 Allora chiamarono di nuovo l’uomo che era stato cieco e gli dissero: “Da’ gloria a Dio! Noi sappiamo che quest’uomo è un peccatore”. 25Quello rispose: “Se sia un peccatore, non lo so. Una cosa io so: ero cieco e ora ci vedo”. 26Allora gli dissero: “Che cosa ti ha fatto? Come ti… Leggi tutto »

equilibri o equilibrismi

di | 1 Luglio 2022

A volte devo fare degli equilibrismi e proprio perché non sono capace, alla fine ottengo due risultati negativi. Il primo è che non dico che cosa veramente penso e mi tengo tutto dentro, con la conseguenza di sentirmi arrabbiato dentro e con la finale di dare la colpa agli altri e non invece di guardare… Leggi tutto »

venerdì 1 luglio

di | 30 Giugno 2022

Gv. 9,13-23 Condussero dai farisei quello che era stato cieco: era un sabato, il giorno in cui Gesù aveva fatto del fango e gli aveva aperto gli occhi. 15Anche i farisei dunque gli chiesero di nuovo come aveva acquistato la vista. Ed egli disse loro: “Mi ha messo del fango sugli occhi, mi sono lavato… Leggi tutto »

lasciare spazio

di | 30 Giugno 2022

Mi rendo conto che è difficile lasciare spazio. Ci sono diverse modalità con cui lasciare spazio. La prima, la più semplice da descrivere, ma non facile da realizzare, è quella che mi chiede di lasciare spazio in cooperativa. Non è solo questione di controllo, cioè di voler capire che cosa passa, che cosa succede, quali… Leggi tutto »

giovedì 30 giugno

di | 29 Giugno 2022

Gv. 9,1-12 Passando, vide un uomo cieco dalla nascita e i suoi discepoli lo interrogarono: “Rabbì, chi ha peccato, lui o i suoi genitori, perché sia nato cieco?”. 3Rispose Gesù: “Né lui ha peccato né i suoi genitori, ma è perché in lui siano manifestate le opere di Dio. Bisogna che noi compiamo le opere… Leggi tutto »

disorientamento

di | 29 Giugno 2022

La parola che gira all’incontro della sera è: disorientamento, mi hai disorientato. Questa è una cosa che, se ci penso, è stata la caratteristica di tutta la giornata. Mi sento disorientato. Potrei anche chiudere qui la riflessione, perché uno che è disorientato come fa a scrivere come che hanno un orientamento, come fa a costruire… Leggi tutto »

mercoledì 29 giugno

di | 28 Giugno 2022

solennità dei santi Pietro e Paolo Dal Vangelo secondo Matteo – Mt 16,13-19 In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell’uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti». Disse loro: «Ma voi, chi… Leggi tutto »