Venerdì 13 aprile

di | 12 Aprile 2018

profeta geremia icona Ger 23,9-22                                               

9 Contro i profeti. Mi si spezza il cuore nel petto, tremano tutte le mie membra, sono come un ubriaco e come chi è inebetito dal vino, a causa del Signore e a causa delle sue sante parole. 10 “Poiché il paese è pieno di adùlteri; a causa della maledizione tutto il paese è in lutto, si sono inariditi i pascoli della steppa. Il loro fine è il male e la loro forza è l’ingiustizia. 11 Perfino il profeta, perfino il sacerdote sono empi, perfino nella mia casa ho trovato la loro malvagità. Oracolo del Signore. 12 Perciò la loro strada sarà per essi come sentiero sdrucciolevole, saranno sospinti nelle tenebre e cadranno in esse, poiché io manderò su di essi la sventura, nell’anno del loro castigo. Oracolo del Signore. 13 Tra i profeti di Samaria io ho visto cose stolte. Essi profetavano in nome di Baal e traviavano il mio popolo Israele. 14 Ma tra i profeti di Gerusalemme ho visto cose nefande: commettono adultèri e praticano la menzogna, danno mano ai malfattori, sì che nessuno si converte dalla sua malvagità; per me sono tutti come Sòdoma e i suoi abitanti come Gomorra”. 15 Perciò dice il Signore degli eserciti contro i profeti: “Ecco farò loro ingoiare assenzio e bere acque avvelenate, perché dai profeti di Gerusalemme l’empietà si è sparsa su tutto il paese”. 16 Così dice il Signore degli eserciti: “Non ascoltate le parole dei profeti che profetizzano per voi; essi vi fanno credere cose vane, vi annunziano fantasie del loro cuore, non quanto viene dalla bocca del Signore. 17 Essi dicono a coloro che disprezzano la parola del Signore: Voi avrete la pace! e a quanti seguono la caparbietà del loro cuore dicono: Non vi coglierà la sventura. 18 Ma chi ha assistito al consiglio del Signore, chi l’ha visto e ha udito la sua parola? Chi ha ascoltato la sua parola e vi ha obbedito? 19 Ecco la tempesta del Signore, il suo furore si scatena, una tempesta travolgente si abbatte sul capo dei malvagi. 20 Non cesserà l’ira del Signore, finché non abbia compiuto e attuato i progetti del suo cuore. Alla fine dei giorni comprenderete tutto! 21 Io non ho inviato questi profeti ed essi corrono; non ho parlato a loro ed essi profetizzano. 22 Se hanno assistito al mio consiglio, facciano udire le mie parole al mio popolo e li distolgano dalla loro condotta perversa e dalla malvagità delle loro azioni.

Commento

Il profeta Geremia, nel testo di oggi, con le parole contro i profeti finti, e con la sua personale esperienza, ci viene a dire ancora che il rapporto con Dio e con la sua santa parola è una cosa seria. Egli ci dice che quando la parola lo ha toccato egli è stato stretto da essa, e il suo cuore è come spezzato, è condizionato dalla parola, come un ubriaco lo è dal vino. in questo testo il profeta descrive in molti modi l’intensità del suo rapporto con la Parola: l’ha ascoltata, e VISTA, gli ha obbedito, è stato in piedi al consiglio del Signore, cioè gli ha potuto parlare, rispondere, soprattutto intercedere per il popolo malvagio. I falsi profeti, invece, dicono solo delle vuote parole, fantasie che nascono dai loro cuori. Non conoscono il Signore, né stanno davanti a Lui.  Il profeta si presenta come colui che è autentico, vero, colui che non indica se stesso e i propri interessi, ma Dio e la sua giustizia. Il falso profeta è tutto il contrario: parla di sé, commette ingiustizie e non è vero. Sappiamo bene come  i veri profeti pagheranno con la vita per questo loro coraggio e autenticità, come Geremia fino a Gesù.

Preghiamo

Preghiamo per Nicola che parte per 2 mesi in Bolivia

3 pensieri su “Venerdì 13 aprile

  1. srAlida

    Signore aiutaci ,nel trambusto ,del mondo ,nel caos politico di questo tempo a scegliere ciò che è autentico nel pensiero nell’azione,nel cuore Mi unisco alla preghiera per Nicolae per le intenzioni che ci stanno a cuore

    Rispondi
  2. sr Rita

    Mi si spezza il cuore nel petto, tremano tutte le mie membra…………. a causa del Signore e a causa delle sue sante parole. Mi chiedo quanto influsso abbia la Parola di Dio nella nostra vita, sul nostro corpo. Quello che sperimenta Geremia è passione per Dio e per il suo popolo. Preghiamo affinché ci lasciamo contagiare da queste due passioni.

    Rispondi
  3. . Elena

    Verità e falsità. Realtà e fantasie. Azioni giuste e azioni interessate. Bene e male.
    Ogni giorno è così, in ogni tempo è così. Che la Parola di Dio possa entrare in noi, fugare confusioni e manipolazioni, essere punto saldo delle nostre esistenze, inizio e fine delle nostre azioni, luce di verità.
    Prego con voi per Nicola in partenza, per la pace, per la grande sofferenza della gente in Siria.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.