sabato 24 settembre

di | 23 Settembre 2016

siracide 20,27-32

27Chi è saggio nel parlare si apre una strada
e l’uomo prudente piace ai grandi.
28Chi lavora la terra accresce il suo raccolto,
chi piace ai grandi si fa perdonare i suoi torti.
29Regali e doni accecano gli occhi dei saggi,
come bavaglio sulla bocca soffocano i rimproveri.
30Sapienza nascosta e tesoro invisibile:
a che servono l’una e l’altro?
31Meglio l’uomo che nasconde la sua stoltezza
di quello che nasconde la sua sapienza.
32È meglio perseverare nella ricerca del Signore
che essere un libero auriga della propria vita.

Commento

Si chiude con queste parole la sezione dedicata al confronto tra sapienze e stolto. Il sapiente è operoso  mentre lo stolto vive nella corruzione. L’agire del saggio ha una finalità: quella di istruire e educare i giovani. L’agire dello stolto ha come scopo quello di guadagnare per sé. Provo a  fare questa riflessione: mi sembra che una società che investe in educazione e formazione è saggia, perché prepara il futuro, mentre una società che investe solo in economia e guadagno è destinata a fallire. Mi sembra che questa affermazione in linea teorica è condivisa da tutti, nella pratica mi sembra che le cose vanno nella direzione di investire poco per il futuro. Soprattutto la sapienza di una civiltà sta nell’investire in progetti, idee, economia nei confronti di quelle fasce più deboli. Oggi proprio perché si fa fatica ad avere uno sguardo sul futuro, ma si cerca di navigare a vista vivendo del tempo presente, tutta questa sapienza di investire sulle giovani generazioni e sul futuro è quasi nulla, vuota. Pochi hanno questo sguardo lungo. E allora la proposta di siracide è anche quella di tornare a questa capacità di pensare il futuro da uomini e donne sagge.

Preghiamo

Preghiamo per Dago che oggi si sposa con Marco

 

 

 

 

27 Chi è saggio nel parlare si apre una strada

 

2

 

 

 

3 pensieri su “sabato 24 settembre

  1. sr Rita

    Saggezza, prudenza, perseveranza…sono itinerari di crescita, di libertà, di bellezza e bontà. Mi piace imparare a progettare il futuro, a investire su promesse. Avere una stella all’orizzonte apre il cammino e da fiducia. Preghiamo per Sr Mariella e Sr Laura che domani(sabato alle ore 11) in Casa Madre celebrano 25 anni di vita consacrata tra le Poverelle.

    Rispondi
  2. sr.Alida

    Meglio perseverare nella ricerca del Signore…investire su educazione e formazione ,prepara al futuro,è saggezza ..cambiando un pò rotta ,con questi due fari ,perchè anche per i piu’ deboli,ci sia un futuro di speranza,
    un futuro di uomini e donne sagge.Prego per sr.Mariella e sr.Laura e per ogni lieta notizia ,che la Sua Provvidenza non ci lascia mancare.

    Rispondi
  3. Elena

    La saggezza e stoltezza si alternano nelle azioni della vita e sta a noi scegliere che vita vogliamo. Prego perché il Signore mi dia e dia a tutti noi uno sguardo ed un cuore ampi e ci permetta si scegliere per il bene comune, costruendo con noi una realtà migliore ed un futuro possibile ai giovani.
    Preghiamo per questi sposi e per le sorelle in festa!
    Affido al Signore anche mia figlia Chiara che oggi compie 30 anni.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.