mercoledì 12 febbraio

di | 11 Febbraio 2020

Lc 11,27-28     

27Mentre diceva questo, una donna dalla folla alzò la voce e gli disse: «Beato il grembo che ti ha portato e il seno che ti ha allattato!». 28Ma egli disse: «Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!».

Commento

Due semplici righe, ma di una chiarezza cristallina. Il testo parte con un elogio a Gesù. di fatto sono parole di ammirazione quelle che la donna dalla folla rivolge a  Gesù. ma Gesù come sempre smorza i toni che esaltano la sua persona. Gesù dichiara, pur rimendo nel rispetto di sua madre, che vi è una beatitudine più grande. In questo senso Maria è doppiamente beata, sia perché è la madre di Gesù, sia perché realizza pienamente la beatitudine che il Signore qui pronuncia: “Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!”. Attraverso la Parola accolta e vissuta noi entriamo a far parte della famiglia di Gesù, ormai non più determinata da vincoli di sangue, ma fondata sull’ascolto obbediente. Possiamo diventare suoi fratelli, sue sorelle. Addirittura diventare sua madre, essere grembo beato, seno beato! Il grembo infatti è spazio che accoglie il seme di vita: ora, attraverso l’ascolto noi accogliamo la Parola e le permettiamo di germinare. Il seno poi nutre ciò che è stato generato: custodendo e mettendo in pratica la Parola, le permettiamo di crescere e di pervenire alla piena misura. Sì, il discepolo di Gesù è chiamato ad offrire alla Parola un grembo di accoglienza, un “cuore bello e buono” che produca “frutto con perseveranza”. E qual è il frutto? “Cristo vive in me”

Preghiamo

Preghiamo per Chiara

3 pensieri su “mercoledì 12 febbraio

  1. Sr Rita

    Che questa beatitudine ci accompagni nella preghiera e nella lettura orante della Parola di Dio.

    Rispondi
  2. Elena

    Beati quelli che ascoltano la Parola di Dio e la mettono in pratica. Beati coloro che vivono il loro essere cristiani, tutti i giorni, in tutte le situazioni, in ogni relazione. Oh, com’ è difficile essere davvero cristiani! Non è cosa superficiale, non è cosa scontata, non è cosa da facili entusiasmi infiammati…. E richiede la Tua presenza in noi, la Tua grazia, Signore, perché troppe volte non ce la facciamo!
    Preghiamo per Chiara, per Caterina ed Anna, per Renato.

    Rispondi
  3. sr Alida

    Donaci Signore un cuore che accoglie la tua Parola affinchè in Te possiamo diffondere briciole di speranza e consolazione …Mi unisco alla preghiera per Chiara,Caterina ,Anna Renato .

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.