martedì 21 maggio

di | 21 Maggio 2019

 Salmo 55

Titolo AVESSI LE ALI DI UNA COLOMBA

Voce di Gesù nell’orto, con l’amico Giuda; voce di chi ama e di chi non ama; e di uno che crede, e anche di chi non crede. Voci di tutti gli oppressi del mondo: infinite voci qui raccolte nella voce di un orante attraversato da tutte le passioni.

Al maestro del coro. Per strumenti a corda. Maskil. Di Davide.

2 Porgi l’orecchio, Dio, alla mia preghiera,
non nasconderti di fronte alla mia supplica.

3 Dammi ascolto e rispondimi;
mi agito ansioso e sono sconvolto
4 dalle grida del nemico, dall’oppressione del malvagio.

Mi rovesciano addosso cattiveria
e con ira mi aggrediscono.

5 Dentro di me si stringe il mio cuore,
piombano su di me terrori di morte.

6 Mi invadono timore e tremore
e mi ricopre lo sgomento.

7 Dico: «Chi mi darà ali come di colomba
per volare e trovare riposo?

8 Ecco, errando, fuggirei lontano,
abiterei nel deserto.

9 In fretta raggiungerei un riparo
dalla furia del vento, dalla bufera».

10 Disperdili, Signore, confondi le loro lingue.
Ho visto nella città violenza e discordia:

11 giorno e notte fanno la ronda sulle sue mura;
in mezzo ad essa cattiveria e dolore,
12 in mezzo ad essa insidia,
e non cessano nelle sue piazze sopruso e inganno.

13 Se mi avesse insultato un nemico,
l’avrei sopportato;
se fosse insorto contro di me un avversario,
da lui mi sarei nascosto.

14 Ma tu, mio compagno,
mio intimo amico,

15 legato a me da dolce confidenza!
Camminavamo concordi verso la casa di Dio.

16 Li sorprenda improvvisa la morte,
scendano vivi negli inferi,
perché il male è nelle loro case e nel loro cuore.

17 Io invoco Dio
e il Signore mi salva.

18 Di sera, al mattino, a mezzogiorno
vivo nell’ansia e sospiro,
ma egli ascolta la mia voce;

19 in pace riscatta la mia vita
da quelli che mi combattono:
sono tanti i miei avversari.

20 Dio ascolterà e li umilierà,
egli che domina da sempre;
essi non cambiano e non temono Dio.

21 Ognuno ha steso la mano contro i suoi amici,
violando i suoi patti.

22 Più untuosa del burro è la sua bocca,
ma nel cuore ha la guerra;
più fluide dell’olio le sue parole,
ma sono pugnali sguainati.

23 Affida al Signore il tuo peso
ed egli ti sosterrà,
mai permetterà che il giusto vacilli.

24 Tu, o Dio, li sprofonderai nella fossa profonda,
questi uomini sanguinari e fraudolenti:
essi non giungeranno alla metà dei loro giorni.
Ma io, Signore, in te confido.

Commento

Anche in questo salmo ecco un’antitesi: tra immagini di pace e immagini di violenza, tra immagini di ipocrisia e di verità, tra immagini fluide e immagini confuse. Tutto questo dice il salmo per narrare cosa è l’ipocrisia. Alla base di tutto il salmo vi è un tradimento che come tutti i tradimenti è nascosto:” 14 Ma tu, mio compagno, mio intimo amico”. Tutto il lessico dell’amicizia e dell’intimità è qui concentrato per rendere più amara la sorpresa del tradimento. Di fronte al crollo di questo valore sacro il poeta vede piombare nel buio tutto il suo mondo. Gerusalemme stessa gli sembra la città del delitto ove fanno la ronda Rissa e Violenza, al cui centro siedono Crimine, Sciagura e Malizia, mentre la spianata del Tempio è occupata da oppressione e Frode. Il desiderio è quello di avere ali di colomba per fuggire nel deserto, lontano da questo mondo traditore. Si perché quando ci si sente traditi dall’amicizia si vuole fuggire lontano cercando un luogo di riparo e di fiducia rinnovata.

Preghiamo

Preghiamo per la nostra Italia.

4 pensieri su “martedì 21 maggio

  1. sr Alida

    Invoco Dio di sera ,al mattino ,a mezzogiorno e mi salva ….affida al Signore il tuo peso ed Egli ti sosterrà…Sento di pregare con queste frasi per quante e varie situazioni sofferte :sete di pace ..non violenza ,sete di amicizia ,di serenità …bisogno di salute ,di cibo ..per l’Italia e le sue famiglie ….

    Rispondi
  2. ssr rita

    Affida al Signore il tuo peso
    ed egli ti sosterrà.
    Vorrei poter dire con verità e convinzione queste parole a ogni persona che incontro.

    Rispondi
  3. Elena

    Ma io, Signore, in te confido….
    Preghiamo questa nostra Italia e per gli italiani, contro ogni forma di durezza del cuore, che sembra dilagare sempre più e che sgomenta ed impaurisce.

    Rispondi
  4. Anna

    Prego per chi e vittima di violenza ingiustizie tradimento soprattutto quando tutto ciò viene da chi si credeva che fosse compagno amico fratello.
    Dio conservi tutti noi .Prego per Don Sandro che Dio lo aiuti e con Don Roberto lo conservi a lungo e lo sostenga in questo momento di dolore.Chiedo una preghiera anche per me che sto a attraversando un buio periodo.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.