Martedì 18 ottobre

di | 17 Ottobre 2016

home2San Luca evangelista – Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi. 
Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada. 
In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi. Restate in quella casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché chi lavora ha diritto alla sua ricompensa. Non passate da una casa all’altra. 
Quando entrerete in una città e vi accoglieranno, mangiate quello che vi sarà offerto, guarite i malati che vi si trovano, e dite loro: “È vicino a voi il regno di Dio”».

Commento

Visto che è la festa di San Luca Evangelista lascio il vangelo di questa giornata. Mi piace la figura di San Luca evangelista. È definito infatti lo scriba della mansuetudine e della misericordia di Dio. È proprio dal suo vangelo  che scopriamo un Gesù misericordioso, attento agli ultimi, ai peccatori, è lui che ci parla della parabola della pecora smarrita e del padre misericordioso, del buon ladrone e del buon samaritano. Raccontando la storia di Gesù emerge tutta la sua fede, la sua passione, il suo stupore nello scoprire il volto di un Dio totalmente diverso dal Dio che stai nei cieli. Gesù è l’uomo tra noi, l’uomo che si appassiona agli uomini. Ci assomiglia, Luca: come noi non ha mai incontrato Gesù, come noi si è convertito grazie alla predicazione di qualcuno, grazie in particolare a San Paolo. Come lui riscopriamo la tenerezza del Dio di Gesù e la compassione. Come lui indaghiamo e studiamo per rendere salda la nostra fede. Come lui appassioniamoci alla preghiera e amiamo il sogno di Dio che è la Chiesa

Preghiamo

Preghiamo per tutti coloro che sono chiamati all’annuncio del Vangelo.

4 pensieri su “Martedì 18 ottobre

  1. sr Rita

    E’ vicino a voi i regno dei cieli. Questo annuncio che ogni credente è chiamato a portare passa attraverso le parole, ma prima ancora attraverso i piccoli gesti di prossimità che fanno credere alla vicinanza di Dio. La missione non è altro che questo ripetersi di annunci fatti ad ogni persona che incontriamo. Tutti allora siamo missionari, tutti abbiamo al buona notizia da portare. Lo stile di vita del discepolo-missionario è quello descritto da Luca che va molto bene anche ai nostri giorni. Prego per Maddalena, una giovane di Bergamo arrivata oggi nella nostra comunità e rimarrà con noi fino a Natale.

    Rispondi
  2. Elena

    Gesù, il Signore degli ultimi e della.misericordia. Bello e vero, questo Gesù che vive fra noi. Possa radunare intorno a sé molte persone appassionate ad una vita cristiana concreta e fatta di piccole cose quotidiane, come il condividere il cibo e la casa, un pensiero e un gesto gentile, il tempo e la cura. E ci renda più sensibili verso chi più ha bisogno!
    Vorrei ringraziare chi ci avvicina al Cristo, figlio di Dio Misericordioso, perché abbiamo così bisogno della Sua misericordia!
    Buon cammino, Maddalena!

    Rispondi
  3. Luca

    Mi è capitato una volta di sentire un’omelia in cui questo vangelo veniva pennellato sulla figura della coppia di sposi.
    Chiedo a Dio per me è Michi e per tutte le coppie in cui alberga l’Amore la grazia di vivere un po’ questo stile: preghiera…missione…. portatori di pace….guaritori delle ferite…ma soprattutto annunciatori della prossimità del Regno.

    Buona giornata a tutti!

    Rispondi
  4. sr.Alida

    Grazie Luca e auguri ,ci regali il tuo pensiero il giorno del tuo o nomastico Gesu’ manda a due a due ,come conosce l’animo umano il Signore…non portare nulla che non sia pace e lieto annuncio del regno …Pregare perchè arrivino nuovi collaboratori…questo compito è di ogni tempo e ci coinvolge tutti ….che possiamo regalare in abbondanza piccoli gesti e annunci di benedizione e di gioia …Prego per Luca e Maddalena e per tutti gli annunciatori del Vangelo.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.