martedì 1 ottobre

di | 1 Ottobre 2019

Salmo 82 – INVOCAZIONE AL GIUDICE SUPREMO

Dio, intervieni ancora! Ancora siedono su «alti troni» quanti confidano «nel solo potere». E sono folli.   O Dio, abbatti «i potenti da/le loro sedi

1 Salmo. Di Asaf.

Dio presiede l’assemblea divina,
giudica in mezzo agli dèi:

2 »Fino a quando emetterete sentenze ingiuste
e sosterrete la parte dei malvagi?

3 Difendete il debole e l’orfano,
al povero e al misero fate giustizia!

4 Salvate il debole e l’indigente,
liberatelo dalla mano dei malvagi!».

5 Non capiscono, non vogliono intendere,
camminano nelle tenebre;
vacillano tutte le fondamenta della terra.

6 Io ho detto: «Voi siete dèi,
siete tutti figli dell’Altissimo,

7 ma certo morirete come ogni uomo,
cadrete come tutti i potenti».

8 Àlzati, o Dio, a giudicare la terra,
perché a te appartengono tutte le genti!

Commento

Un po’ come nel Salmo 58, abbiamo all’interno di questo testo polemico un doppio protagonista. La duplicità è favorita anche dal doppio significato della parola ebraica ‘elohim presente nel v. 1: essa indica «gli dèi», il Signore,  ma anche «i potenti». Perciò il salmo oscilla dalla critica contro gli idoli all’ingiustizia nei cofronti dei poveri ad opera dei potenti. L ‘impostazione del testo è quella di un’assise giudiziaria in cui il Signore pronunzia una violenta arringa di denuncia per le violazioni del diritto nei confronti dei poveri. Addirittura contro l’ostinazione dei potenti si pronuncia una sentenza definitiva. Essa inizia con un sarcastico «Voi siete dèi e figli del Dio altissimo»: è un atto di accusa contro l’illusione del potente e dell’idolo di poter sfidare Dio ponendo il trono nei cieli, facendosi adorare, credendosi arbitri della storia. Ebbene, Dio li farà precipitare nella tomba, svelando che essi sono carne che muore e non Dio.

Preghiamo

Preghiamo per tutti coloro che subiscono ingiustizia nel mondo.

4 pensieri su “martedì 1 ottobre

  1. Sr Rita

    Difendete il debole e l’orfano,
    al povero e al misero fate giustizia!
    Dio chiede ai giudici di fare quello che Lui stesso fa: avere cura del debole e del povero. Se avessimo questo sguardo di cura…come sarebbe belle le relazioni tra gli umani! Vivere con altre logiche fa sì che le relazioni diventino conflittuali generando situazioni di morte.
    Preghiamo per mia pronipote Cristina che dovrebbe dare alla luce una bambina in questi giorni.

    Rispondi
  2. Elena

    Preghiamo perché gli uomini e le donne di ogni luogo si impegnino in percorsi di giustizia e di attenzione e cura per l’altro. Quello che nasce in un cuore, in una vita, può essere condiviso. Compreso il bene, il buono, il bello…. Il Signore ci aiuti a desiderare ciò che è bene per ciascuno, ciò che è giusto per.ogni dignità personale. Ricordo al Signore Cristina e la vita che sta per sbocciare. Preghiamo per i giusti nel mondo e per chi subisce torti e ingiustizie.

    Rispondi
  3. sr Alida

    Difendete il debole e il povero …Prego perchè nel nostro vivere non manchi mai questa cura ,per Cristina e la nuova vita che porta in sè,per chi subisce ingiustizie .

    Rispondi
  4. Anonimo

    Approfitto di questo canale x chiedere preghiere x Emanuele, un amico dei miei figli che è disperso da ieri sera in montagna a valbondione. Grazie

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.