lunedì 5 giugno

di | 4 Giugno 2017

trinità  Mt 24,4-8                                                         

4 Gesù rispose loro: «Badate che nessuno vi inganni! 5 Molti infatti verranno nel mio nome, dicendo: “Io sono il Cristo”, e trarranno molti in inganno. 6 E sentirete di guerre e di rumori di guerre. Guardate di non allarmarvi, perché deve avvenire, ma non è ancora la fine. 7 Si solleverà infatti nazione contro nazione e regno contro regno; vi saranno carestie e terremoti in vari luoghi: 8 ma tutto questo è solo l’inizio dei dolori.

Commento

Terminato l’entusiasmo sincero per la pentecoste e l’effusione dello spirito santo, riprendiamo il commento al vangelo di Matteo con la difficile profezia circa il tempio di Gerusalemme, il popolo ebreo e Gesù stesso. Facile ingannarsi, prendere abbagli di fronte a queste parole. Facile trovare il colpevole da una parte e il salvatore dall’altra, ma non è questa la via percorsa da Gesù. Badate quindi che nessuno vi inganni è di più di una raccomandazione, è il chiedere di prestare attenzione al fatto che nessuno ci possa in qualche modo dissuadere dal fidarci di Gesù chiedendo di fidarci di altro che non sia l’uomo della croce. Certo questo provocherà dolore, ma la via della fedeltà, contro l’inganno, è via molto impegnativa. Questo inganno prende la forma della seduzione, dove per seduzione intendiamo il condurre a se, non invece il condurre alla libertà. l’uomo seduttore che inganna si paragona al  Cristo, al maestro, ma sappiamo bene chi è il vero Cristo e messia. Ma questa seduzione porta con sé violenza, ingiustizie, perché l’uomo che conduce a se stesso non può che portare questi frutti. Attenzione allora a non cadere in questo inganno. Attenzione a saper scegliere il vero Cristo e messia!

Preghiamo

Preghiamo per Daniele

3 pensieri su “lunedì 5 giugno

  1. sr Rita

    Non allarmatevi. Questo è solo l’inizio dei dolori. Difficile non allarmarsi di fronte agli eventi che anche oggi sconvolgono la terra. E se poi questo è solo l’inizio non c’è molto di che consolarsi.
    Lo Spirito del Signore ci doni intelligenza per comprendere e credere alla parola di Gesù.

    Rispondi
  2. . Elena

    In ogni tempo c’è stato e c’è un inizio dei dolori e solo Dio è Signore, anche del tempo. L’ammonimento di Gesù va ben oltre ogni tempo. Entra nel tempo e nella vita di ciascuno, dritto dritto, perché il bene e il male vanno aldilà di ogni tempo fisico, ma accompagnano profondamente ogni nostra vita. Saper scegliere chi seguire, a chi appartenere, questo è il grande dilemma di ognuno e Gesù ce lo ricorda tracciando, ancora una volta la sua via d’amore e carità.
    Prego per tutti coloro che sono confusi nelle scelte della vita e pee le comuni intenzioni di preghiera.
    Scusate, sono mancata per problemi tecnici col blog. Non sono sicura di averli risolti, ma ci sto provando, mi è mancato questo momento di condivisione…..

    Rispondi
  3. sr Alida

    Che la Tua Parola ci faccia comprendere ciò che avviene in Tuo nome ,e non ci confondiamo il cuore dando fiducia ad altro .Fà che ti sappiamo vicino quando la vita è esigente e più sofferta …prego per Daniele e per le comuni intenzioni .Ben ritrovata Elena ,quando succede così ,manca la condivisione .

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.