Lunedì 11 maggio

di | 10 Maggio 2015

home2

 

Giovanni 15,26-16,4

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre, egli darà testimonianza di me; e anche voi date testimonianza, perché siete con me fin dal principio. Vi ho detto queste cose perché non abbiate a scandalizzarvi. Vi scacceranno dalle sinagoghe; anzi, viene l’ora in cui chiunque vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio. E faranno ciò, perché non hanno conosciuto né il Padre né me. Ma vi ho detto queste cose affinché, quando verrà la loro ora, ve ne ricordiate, perché io ve l’ho detto».

Commento

Sono due a dare testimonianza della vita di Gesù: lo Spirito e i discepoli della prima ora. Lo Spirito, il Paraclito, cioè il difensore, colui che protegge dagli assalti del mondo, il primo dono ai credenti da parte del risorto. È lui, lo Spirito, che spalanca il nostro sguardo interiore quando ci mettiamo a cercare la fede, quando spieghiamo le nostre vele per raccogliere il soffio di Dio, è lui che ci porta alla verità, che ci fa “avvertire” la presenza di Dio, spalancare il cuore. Ma il cristianesimo non è personale esperienza mistica, slegata dalla storia! La testimonianza dello Spirito illumina quella dei discepoli che ci consegnano Gesù. Se ci siamo avvicinati al Maestro è perché qualcuno ce ne ha parlato in maniera credibile e convincente. Da sempre l’evangelizzazione è possibile grazie a questi due elementi essenziali l’uno all’altro: lo Spirito che accompagna e illumina la predicazione degli apostoli. Invochiamo lo Spirito per accogliere l’annuncio dei cristiani, lasciamo che sia la concretezza della Chiesa a dare forma e dimensione all’emozione suscitata dallo Spirito!

Preghiamo

Preghiamo per tutti gli evangelizzatori, sappiamo essere fedeli al Vangelo, sotto la guida dello spirito.

2 pensieri su “Lunedì 11 maggio

  1. suor Rita

    Gesù è come una mamma che mette in guardia i figli: Stai attento…lo dico per il tuo bene. Quando ti capiterà questa cosa, ricorda che io te lo avevo detto. I discepoli del tempo di Gesù pur essendo stati con Lui fin da principio, non sempre capivano tutto al volo. E Gesù, con pazienza, spiega, ripete, esorta, incoraggia. Noi, i discepoli di oggi, non siamo migliori: abbiamo bisogno delle stese cose. E Gesù non ci lascia senza la sua presenza educativa che accompagna, proprio come dice il nome dello Spirito: Paracleto= colui che sta accanto…colui che suggerisce le cose da dire—colui che difende dall’accusatore.
    Preghiamo affinché, come discepoli veri, impariamo a lasciarci educare per diventare e nostra volta educatori sapienti.

    Rispondi
  2. Elena

    Le cose che lo Spirito mette in noi sono meravigliose, divine…
    Da sola non potrei mai, non riuscirei a pensare, ad agire certe cose tanto grandi…. Quando alcune cose avvengono, ne sono testimone, è una forza più grande di me ad agirle. E sono cose piene di grazia, di amore e bellezza delle quali mi meraviglio perchè mi chiedo: come ci sono riuscita?
    C’è qualcosa di più grande, che muove tutto il nostro essere credenti e ci dà la forza e la saggezza di ogni giorno. Mi viene sempre da pensare al “Dio delle piccole cose”… Quel Dio che si fa bambino, e poi agnello sacrificale, e poi uomo del servizio con un bacile ed un asciugamano attorno alla vita, e ancora puro spirito che non sconvolge ma penetra tenacemente attraverso piccoli segni, profondo come le radici dell’albero generoso del bene. Di ogni bene….
    Dammi lo sguardo abbassato ed umile di chi riceve, Padre, perchè attraverso tuo Figlio, anche io possa essere bambina, e persona a servizio, e possa condividere il sacrificio e sentire lo spirito che compie grandi opere attraverso i piccoli gesti del mio essere….
    Prego per tutti coloro che sono scelti da Dio per compiere i miracoli quotidiani nella vita di molti.
    Buona settimana a tutti, con un sorriso, Elena

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.