lago a croce

di | 21 Settembre 2021

Foto del laghetto Pennati. Non vi sto a raccontare tutta la storia. Diciamo che lo scopritore è Namas, da cui viene il nome di lago Pennati. Lui lo aveva intravisto, ma poi la malattia non gli ha permesso di fargli visita e quindi mandava in avanscoperta gli amici i quali portavano a casa foto, ricostruivano e segnavano sentieri, e Namas ci inventò su una storia che divenne un libro. Il lago scompare e ricompare a secondo delle stagioni, del caldo e del freddo della tanta o poca neve che cade. È impressionante come questa foto vede incisa nella neve una croce. Un lago con una  croce mi suggerisce questi pensieri. La croce sembra essere la caratteristica della montagna, della fatica, del dolore. La croce è il dolore per eccellenza. Quanta croce ha portato nel suo corpo, nella sua mente, nel suo cuore namas. 25 anni di sofferenza che, come quel lago, a secondo delle circostanze, dei momenti, dei giorni, scompariva, ricompariva. 25 anni che si facevano sentire in tutta la loro  durezza di croce, oppure rimanevano come nascosti dalla neve che copriva tutto il dolore. Un lago con la croce da portare ogni giorno. Anche il primo Namas ha conosciuto la croce. Quell’uomo si chiamava Gesù e portò una croce fino al Calvario e poi ci salì anche sopra, inchiodato, fino alla morte. Ma al laghetto Pennati, andavano tanti amici e lì si ricordavano di chi era a casa presso la cascina e allora passavano a trovarlo. La croce del lago vista da tanti amici, condivisa nelle foto, diventava sopportabile, addirittura bella. Una bella foto diremmo noi oggi. Anche la croce della malattia di Namas alla cascina diventava più sopportabile, non tanto per l’eroismo di Namas, quanto per il passaggio di tanti amici che rendevano belle le giornate sofferte di Namas. Ci teneva a quei passaggi di amici. Una croce può essere sopportabile se portata insieme. Namas ricordati di fare una visita a tutti coloro che portano la croce da soli. E chissà se qualcuno di questi tempi è passato ancora nei pressi del lago Pennati. Il lago con la croce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.