giovedì 16 maggio

di | 15 Maggio 2019

salmo 51- la lettriceTitolo I DUE DESTINI,
DEL CINICO E DEL GIUSTO

È giusto che se la rida anche il santo. È giusto che si smascheri il male dovunque si annidi. specie se si «adorna come di un manto di gloria»; o, peggio, si celi sotto la veste della pietà e della morale. Cantiamo l’amore del Signore

Al maestro del coro. Maskil. Di Davide.
2 Quando l’idumeo Doeg
andò da Saul per informarlo e dirgli:
«Davide è entrato in casa di Achimèlec».

3 Perché ti vanti del male, o prepotente?
Dio è fedele ogni giorno.

4 Tu escogiti insidie;
la tua lingua è come lama affilata,
o artefice d’inganni!

5 Tu ami il male invece del bene,
la menzogna invece della giustizia.

6 Tu ami ogni parola che distrugge,
o lingua d’inganno.

7 Perciò Dio ti demolirà per sempre,
ti spezzerà e ti strapperà dalla tenda
e ti sradicherà dalla terra dei viventi.

8 I giusti vedranno e avranno timore
e di lui rideranno:

9 »Ecco l’uomo che non ha posto Dio come sua fortezza,
ma ha confidato nella sua grande ricchezza
e si è fatto forte delle sue insidie».

10 Ma io, come olivo verdeggiante nella casa di Dio,
confido nella fedeltà di Dio
in eterno e per sempre.

11 Voglio renderti grazie in eterno
per quanto hai operato;
spero nel tuo nome, perché è buono,
davanti ai tuoi fedeli.

Commento

Ci dispiace per  l’Atalanta ma continuiamo il commento dei nostri salmi. Il Salmo è di carattere sapienziale  e pone in contrapposizione l’uomo cinico con il saggio. Il cinico è freddo, usa parole dure, di violenza, non guarda in faccia a nessuno. Il giusto è come ulivo che vive, da ombra, concede pace e gioia. Il salmo è tutto costruito su questo contrasto. Empio e giusto, però, non sono soli sulla faccia della terra: in mezzo a loro siede il Signore, giudice non corrotto e non indifferente. Ed allora, almeno per una volta nella storia, i giusti rideranno vedendo che le ricchezze non rendono intoccabili. Con le sue stesse mani Dio demolirà e farà a pezzi l’arroganza dei potenti, sradicandoli dalla terra e porterà il bene.

Preghiamo per tutti i giusti.

3 pensieri su “giovedì 16 maggio

  1. sr Alida

    Dio è fedele ogni giorno..Confido nella fedeltà di Dio e gli rendo grazie …..mi possa rendere come ulivo verdeggiante ,per un piccolo ristoro a chi pone sul mio cammino ,cambi il mio cuore e lo renda pace …..Prego con voi per tutti quelli che operano per il bene e per la pace .Per le notizie preoccupanti ,per gli eventi dolorosi ,spesso provocati dall’uomo , che sentiamo e vediamo ogni giorno . ….

    Rispondi
  2. sr rita

    Voglio renderti grazie in eterno
    per quanto hai operato;
    spero nel tuo nome, perché è buono,
    davanti ai tuoi fedeli.
    Questa preghiera accompagni i nostri giorni.
    Ricordo mia nipote Silvia nel suo compleanno.

    Rispondi
  3. Elena

    C’è una gioia, nel mio cuore. Nasce dal sapermi amata dal Signore, anche quando non sono poi così giusta. E gli sono.tanto grata per tutto ciò che ricevo ogni giorno, per tutti i doni di cui riempie la mia vita. Il cinico ha uno sguardo cattivo verso tutto, e le sue rughe, sono rughe dure, segnate dalla diffidenza e dalla tensione. Io non voglio averlo questo sguardo, e voglio avere le rughe della saggezza e del sorriso.
    Prego per i giusti, per chi è nella giusta direzione nonstante gli inciampi e le cadute, per don Roberto, per Patrizia e Diego, per Antonio.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.