domenica 12 gennaio

di | 12 Gennaio 2020

Battesimo del Signore – Dal Vangelo secondo Matteo 3,13-17

In quel tempo, Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi battezzare da lui. Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: “Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e tu vieni da me?”. Ma Gesù gli rispose: “Lascia fare per ora, perché conviene che adempiamo ogni giustizia”. Allora egli lo lasciò fare. Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si aprirono per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio discendere come una colomba e venire su di lui. Ed ecco una voce dal cielo che diceva: “Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento”.

Commento

Se il battesimo di Giovanni era un battesimo di penitenza e di conversione perché Gesù sente il bisogno di mettersi in fila con tutti i peccatori per ricevere anche lui il battesimo? Gesù non aveva  peccato e non aveva bisogno di conversione. E allora? Ho trovato due spiegazioni. la prima risposta possibile è che Gesù abbia preso parte a un rito che significava il suo discepolato. Può risultare difficile da accettare, ma molti studiosi sono concordi nel dire che Gesù deve essere stato alla scuola di Giovanni Battista. Giovanni deve aver esercitato una forte attrazione su Gesù, per questo Gesù si sottopone addirittura al suo battesimo. Ma poi «dev’essere sopravvenuto un ripensamento, perché Gesù si staccò da Giovanni. Una seconda risposta è che Gesù abbia voluto compiere un gesto di solidarietà con tutto Israele, partecipando così ad un movimento di preparazione alla venuta del Regno. in un secondo momento, nella sua vita pubblica Gesù sarà colui che proclamerà la venuta d questo regno. A noi credenti è chiesta una doppia condivisione della nostra vita: quella con Dio che è nostro padre, quella con l’umanità che è nostra sorella e fratello. Questo produce il battesimo in noi.

Preghiamo

Preghiamo per tutti i popoli in guerra.

3 pensieri su “domenica 12 gennaio

  1. Sr Rita

    In fila coi peccatori. Riconosciuto dal Padre Figlio prediletto. Inizio della vita pubblica di Gesù e passaggio dal Vecchio al Nuovo testamento. Giorno in cui anche noi ricordiamo di essere stati battezzati, riconosciuti figli dal Padre e fratelli di Gesù. Grazie Signore per il tuo e nostro battesimo che ci rende membri della stessa famiglia.

    Rispondi
  2. Elena

    Preghiamo per Clara, mia pronipote e per Tobia, che ieri sera hanno ricevuto il Battesimo.Possa, questo primo incontro con il Signore nutrire le loro vite di amore, gioia, pienezza e appartenenza.
    Preghiamo per i popoli in guerra e per quanto sta accadendo da tempo in Australia.

    Rispondi
  3. sr Alida

    Questo è il mio figlio ,amato ….Nel Figlio amato ripete anche a noi ogni giorno che siamo amati al di là di noi ….penso che .ce ne dà prova il fatto che Gesù figlio di Dio non ha paura ad immergersi ,nella nostra sporca umanità ….per renderci figli e ridarci la nostra dignità ….Mi unisco di cuore alla preghiera per tutti i popoli in guerra ,per l’Australia ,per chi battezzato non riconosce il dono grande che il Padre ci ha fatto …Per Clara e Tobia e tutti i nuovi battezzati ….Per l’accorato appello del Papa alla pace ,per il bisogno e desiderio di pace di ciascuno …

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.