venerdì 6 gennaio

di | 5 Gennaio 2017

matisseepifania del Signore

Dal Vangelo secondo Matteo

Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo». All’udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, si informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Cristo. Gli risposero: «A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta: “E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero l’ultima delle città principali di Giuda: da te infatti uscirà un capo che sarà il pastore del mio popolo, Israele”».
Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire da loro con esattezza il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme dicendo: «Andate e informatevi accuratamente sul bambino e, quando l’avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch’io venga ad adorarlo».
Udito il re, essi partirono. Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. Avvertiti in sogno di non tornare da Erode, per un’altra strada fecero ritorno al loro paese.

Commento

Scusate ma sono ricaduto nell’influenza e quindi niente da fare. Spero oggi di ricominciare in maniera definitiva. Riporto per la festa dell’epifania un testo di Paolo VI che mi è piaciuto “Oggi è la festa del desiderio e della ricerca; la festa della fede. è una responsabilità, quella della fede, che si esprime anzitutto nella “ricerca di Cristo, di Dio, della verità”: i Magi cercano una soluzione convergente del loro pensiero con il fatto storico e reale della nascita del Messia; cercano vegliando e studiando i cieli, desumono cioè anche dalla osservazione della natura e dalla scienza umana il segno indicatore; cercano impegnando il loro tempo e sacrificando la loro tranquillità;… cercano e trovano nella gioia e nell’umiltà; cercano e trovano per adorare e per dare, felici di offrire e di scomparire»
I Magi ci dicono «che Dio bisogna cercarlo: l’ignoranza, l’inerzia, l’indifferenza, l’agnosticismo, il dubbio sistematico, la noia raffinata, lo spiritualismo pago delle sue interiori esperienze, la riduzione del sapere alla sola conoscenza del dato sensibile e di evidenza razionale, e tante altre espressioni della areligiosità moderna sono accusate dai Magi come abdicazione del pensiero umano al suo fine principale, al dovere primo della vita: conoscere Dio»

Preghiamo

Preghiamo per mia mamma e per Itala che compiono gli anni

4 pensieri su “venerdì 6 gennaio

  1. sr Rita

    Ben tornato Don Sandro e abbi cura di te. Auguri a tua mamma e a Itala. Noi domani non festeggiamo l’Epifania. E’ giorno feriale.ma la parola che tu hai commentato alla scuola di Paolo VI è bella e mi sostiene nella ricerca sapiente di ciò che è importante. Buona festa a voi. Dalla piccola Betlemme esce la salvezza. Anche dalle nostre piccole vite può uscire tanto bene. Ricordo mia mamma nell’anniversario di morte.

    Rispondi
  2. Elena

    Ciao don, ben tornato, spero stia meglio! Ricordiamo le mamme, Itala e affidiamo al Signore le nostre piccole ricerche quotidiane delle cose vere, sane, buone e gioiose in Lui. Preghiamo per un po’ più di saggezza e umiltà nel nostro cammino di vita.

    Rispondi
  3. Silvia

    Chi cerca trova! É proprio vero! I Magi vedono, aguzzano la vista per vedere ancora meglio… <> Com’è invece che Erode, i capo e gli scribi del popolo d’Israele non vedono una mazza? Però vogliono sapere con esattezza! Vogliono le coordinate precise, e hanno pure il navigatore tom tom, ma non muovono un piede… Signore rendici un po meno “farisei” e più “magi”, umili e gioiosi nel cercare e vedere la tua piccola e discreta presenza intorno a noi; rendici più magi capaci di accendere il navigatore del cuore e di lasciarsi guidare Buona Epifania a tutti! Buona ripresa don!

    Rispondi
  4. Silvia

    Mi é scomparso il testo fra le virgolette…cmq era questo: “abbiamo visto spuntare…ecco la stella che avevano visto…al vedere la stella…videro il bambino con Maria” …scusate!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.