venerdì 26 ottobre

di | 26 Ottobre 2018

chagall Ct 6,4-12                                           

Tu sei bella, amica mia, come Tirza, leggiadra come Gerusalemme, terribile come schiere a vessilli spiegati. 5 Distogli da me i tuoi occhi: il loro sguardo mi turba. Le tue chiome sono come un gregge di capre che scendono dal Gàlaad. 6 I tuoi denti come un gregge di pecore che risalgono dal bagno. Tutte procedono appaiate e nessuna è senza compagna. 7 Come spicchio di melagrana la tua gota, attraverso il tuo velo. 8 Sessanta sono le regine, ottanta le altre spose, le fanciulle senza numero. 9 Ma unica è la mia colomba la mia perfetta, ella è l’unica di sua madre, la preferita della sua genitrice. L’hanno vista le giovani e l’hanno detta beata, le regine e le altre spose ne hanno intessuto le lodi. 10 «Chi è costei che sorge come l’aurora, bella come la luna, fulgida come il sole, terribile come schiere a vessilli spiegati?». 11 Nel giardino dei noci io sono sceso, per vedere il verdeggiare della valle, per vedere se la vite metteva germogli, se fiorivano i melograni. 12 Non lo so, ma il mio desiderio mi ha posto sui carri di Ammi-nadìb.

Commento

E’ un nuovo canto d’amore dell’Amante per l’Amata. Riprende in parte immagini già espresse in altri versetti. Qui la donna viene paragonata alle due città capitali durante la divisione nei due regni, forse per dire che il paragone è compiuto solo nell’unicità della Terra, superando le scissioni provocate dalla storia e dal peccato umano. Alla fine, sarà unica la Sposa!  Mi pare che il testo contenga espressioni che tendono a dire il travolgimento d’amore che lo Sposo sembra quasi subire. Si dice “Distogli da me i tuoi occhi: il loro sguardo mi turba”, e anche l’ultimo versetto sembra affermare che egli viene coinvolto e travolto dall’amore per l’Amata. Si tratta di uno Sposo che arriverà a dare la vita per la sua Sposa? Si l’amore è veramente travolgente.  Certamente la nota forte di questa nuova dichiarazione d’amore da parte di Lui è l’unicità assoluta dell’Amata, che si esprime nella predilezione dell’unica rispetto alle sessanta regine, alle ottanta concubine, e alle innumerevoli altre fanciulle, al punto che tutte queste altre non solo le devono concedere questo primato, ma devono addirittura esse stesse proclamarne la beatitudine. L’amore non è solo travolgente, passionale, sentimento ma è anche unico, fedele.

Preghiamo

Preghiamo per P. Ugo

3 pensieri su “venerdì 26 ottobre

  1. sr Rita

    Non lo so, ma il mio desiderio mi ha posto sui carri di …
    Il desiderio mette in cammino, in ricerca. Mi chiedo quali sono i miei desideri e dove mi portano. Su quale carro sto salendo, per cercare chi? per andare incontro a chi? Se ogni giorno mi ponessi nella pace queste domande, certamente il mio cammino sarebbe certo e sicuro. L’amore muove i passi e va incontro all’amore. Prego per chi cerca l’amore e si mette in cammino.

    Rispondi
  2. srAlida

    Unica è la mia colomba. L’amore di Dio è unico e fedele per ogni persona ….ognuno di noi avvolto da questo amore desidera amare …Che il Signore ci insegni il vero amore.Mi unisco alla preghiera per P. Ugo ,per Michela ,per chi sa amare ed è in cammino ,chiedo una preghiera per per Maria Grazia e per la famiglia Fava.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.