sabato 19 ottobre

di | 18 Ottobre 2019

salmo 97 – CANTO ALLA manifestazione di Dio COSMICA

Dio e il fuoco. Ancora da un rogo di fuoco Dio chiama e parla. Eppure il sole non è che «l’astro maggiore a illuminazione del giorno». Cosa è questo fuoco? Cos’era il roveto di Mosè dalle cui fiamme Dio parlava? In quale deserto ardeva: dentro o fuori il pensiero del profeta? Ma non sappiamo nulla di Dio.

1 Il Signore regna: esulti la terra,
gioiscano le isole tutte.

2 Nubi e tenebre lo avvolgono,
giustizia e diritto sostengono il suo trono.

3 Un fuoco cammina davanti a lui
e brucia tutt’intorno i suoi nemici.

4 Le sue folgori rischiarano il mondo:
vede e trema la terra.

5 I monti fondono come cera davanti al Signore,
davanti al Signore di tutta la terra.

6 Annunciano i cieli la sua giustizia,
e tutti i popoli vedono la sua gloria.

7 Si vergognino tutti gli adoratori di statue
e chi si vanta del nulla degli idoli.
A lui si prostrino tutti gli dèi!

8 Ascolti Sion e ne gioisca,
esultino i villaggi di Giuda
a causa dei tuoi giudizi, Signore.

9 Perché tu, Signore,
sei l’Altissimo su tutta la terra,
eccelso su tutti gli dèi.

10 Odiate il male, voi che amate il Signore:
egli custodisce la vita dei suoi fedeli,
li libererà dalle mani dei malvagi.

11 Una luce è spuntata per il giusto,
una gioia per i retti di cuore.

12 Gioite, giusti, nel Signore,
della sua santità celebrate il ricordo.

Commento

Ecco ancora un salmo regale. L ‘acclamazione iniziale «Regna il Signore» svela subito il genere di questo salmo e di quelli che lo circondano: JHWH, re della luce, appare nella cornice di una gloriosa teofania a cui assiste tutta la sfilata delle creature e tutta l’umanità nelle sue due categorie fondamentali. Infatti da un lato assistono gli idoli e gli idolatri: essi devono piegarsi, pieni di vergogna, di fronte all’unico Vivente, Creatore e Signore. D’altro canto, invece, si leva la voce gioiosa dei giusti che, scegliendo di odiare il male e di amare il Dio vivente, oggi celebrano la loro giornata di luce e di festa. Sullo sfondo il creato partecipa a questa grande rivelazione di Dio con una coreografia grandiosa. Un trionfo luminoso di Dio e dei giusti per un giorno perfetto, tanto atteso e sperato mentre si procede a fatica nelle strade aggrovigliate della storia.

Preghiamo

Preghiamo per i sacerdoti e i giovani che hanno ricevuto il crocefisso segno del mandato missionario per la chiesa di Bergamo

7 pensieri su “sabato 19 ottobre

  1. Elena

    Una preghiera per quanti sono andati oggi con don Sandro a prendere le mele per il campo di lavoro di domani.

    Rispondi
  2. sr Alida

    I monti fondono come cera davanti al Signore” ,da tempo è una delle frasi che mi dicono di Dio ,mi dice qualcosa come :ogni difficoltà davanti a Lui si scioglie ,ma sento che ha ancora tanto da dirmi ….Prego per tutta l’umanità sofferente e con voi per chi ha ricevuto il mandato missionario dalla chiesa di Bergamo ,per don Sandro e i suoi ragazzi per quanti si affidano alle nostre preghiere

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.