mercoledì 18 settembre

di | 17 Settembre 2019

3Gv 1-4                                                                                                   

1 Io, il presbitero, al carissimo Gaio, che amo nella verità.

commento

Anche questa terza lettera è brevissima. Ancora un semplice biglietto con alcune osservazioni circa alcuni problemi legati alla comunità. qui sappiamo il destinatario della lettera: si parla di carissimo Gaio. E’ probabile che si tratti di un tizio che si è distinto nella comunità per la sua fede e le sue opere. Giovanni lo definisce carissimo, forse vi er un rapporto di amicizia di lunga data. Giovanni chiede a Gaio di vigilare sul comportamento del capo della comunità, un tale Diotefre. La sua ambizione è quella di essere il capo indiscusso della comunità e di approfittare di questo ruolo per esercitare non un servizio nei confronti della comunità, ma una vera autorità che trae vantaggio della sua situazione. Se vogliamo questo è lo scopo della lettera. Ma soprattutto Diotefre non vuole accogliere i predicatori itineranti, chiude loro in faccia la porte della  comunità. quante storie simili a queste anche oggi. La lettera è invito all’amore vicendevole e all’accoglienza.

Preghiamo

Preghiamo per don Giuseppe

3 pensieri su “mercoledì 18 settembre

  1. Sr Rita

    Scrivere a qualcuno che si ama nella verità è proprio una bella dichiarazione di bene. Giovanni si identifica con la sua vocazione di presbitero, VOCAZIONE DA CUI NASCE UN AMORE LIBERO E VERITIERO. PREGO PER I SACERDOTI CON PARTICOLARE Intensità PER CHI STA FATICANDO A RICONOSCERSI NELLA SUA Identità E VOCAZIONE.

    Rispondi
  2. Elena

    Storia di una comunità, storia di chi guida una comunità, storia di chi resiste ad abusi e chiusure perché crede nella verità. Sempre, nella storia comune di un cammino condiviso, come nella nostra storia personale, siamo chiamati a dare testimonianza. Il Signore ci aiuti ad essere fedeli, veri, autentici e a Lui cari.
    Chiedo una preghiera per Renato e per suo figlio.

    Rispondi
  3. sr Alida

    Amare nella verità …condivisione ,cammino…e tutte le qualità belle dell’amore ….Prego perchè abbiamo a fare cammini d’amore vero ,nelle comunità ,nelle famiglie ,nelle parrocchie dove inizia un nuovo anno pastorale,sia anche collaborazione per il bene di tutti . Prego con voi per i sacerdoti che più faticano ,per Renato e per suo figlio.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.