martedì 20 ottobre

di | 19 Ottobre 2020

Mc 10,41-45    

41 Gli altri dieci, avendo sentito, cominciarono a indignarsi con Giacomo e Giovanni. 42 Allora Gesù li chiamò a sé e disse loro: «Voi sapete che coloro i quali sono considerati i governanti delle nazioni dominano su di esse e i loro capi le opprimono. 43 Tra voi però non è così; ma chi vuole diventare grande tra voi sarà vostro servitore, 44 e chi vuole essere il primo tra voi sarà schiavo di tutti. 45 Anche il Figlio dell’uomo infatti non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti».

Commento

Quando al v.42 Gesù parla dell’esercizio violento dei poteri mondani, il Vangelo usa due verbi fortissimi per esprimere come i governanti delle nazioni “dominano” e “opprimono “Tra voi non è così”! L’affermazione è perentoria. Ed è molto importante che Gesù non ne faccia solo un problema morale e un’indicazione di comportamento, ma addirittura il segno forte del mistero stesso della sua persona e della sua opera. Un esercizio sbagliato della responsabilità rischia di oscurare o addirittura di stravolgere la figura stessa del Figlio dell’uomo, che “non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti” (v.45).  Io  dico che qualche volta mi sembra che abbiamo combinato proprio il rovescio! Mentre i poteri mondani si cerca come si può di limitarli, pur senza grandi successi, anche con un certo impegno della comunità cristiana, per quello che riguarda la comunità cristiana stessa, si teorizza con impeto e determinazione teologica il diritto-dovere dei poteri assoluti.  E lo si fa in nome dell’innegabile valore assoluto della verità divina. Perché poi debba essere custodita solo da alcuni, è indecifrabile. Ed è incomprensibile come mai non si preferisca da parte dei capi testimoniarla con forza proprio in questo loro essere servitori e schiavi di tutti.

Preghiamo

Preghiamo per chi ci governa

2 pensieri su “martedì 20 ottobre

  1. Elena

    Preghiamo per chi ci governa, perché più di altri, coloro che detengono responsabilità sulle vite degli altri, siano illuminati da saggezza e dal significato profondo del servizio alle comunità. Sappiamo tutti quanto il potere corroda principi e comportamenti, quanto minacci integrità e onestà, quanto tenti vie facili e convenienti per la ricchezza di pochi. Preghiamo per loro…

    Rispondi
  2. srAlida

    Che non mi dimentichi mai che il Signore è venuto per servire e dare la vita…. Mi unisco alla vostra preghiera per chi governa.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.