martedì 1 dicembre

di | 30 Novembre 2020

2 Tm 1,3-5

Ringrazio Dio, che io servo con coscienza pura come i miei antenati, ricordandomi sempre di te nelle mie preghiere, notte e giorno; 4 mi tornano alla mente le tue lacrime e sento la nostalgia di rivederti per essere pieno di gioia. 5 Mi ricordo infatti della tua fede schietta, fede che fu prima nella tua nonna Lòide, poi in tua madre Eunìce e ora, ne sono certo, anche in te.

Commento

Si parla di volontà di Dio, di una fede schietta, di lacrime e nostalgia di potersi rivedere. Quasi una fede incarnata e che progredisce nel suo sviluppo. Questa fede che era degli antenati e che ora è anche di Timoteo. Una fede non solo che progredisce, ma che è trasmessa. È chiaro che l’esito della trasmissione della fede non è mai scontato. Le nostre famiglie ci hanno provato a trasmettere la fede, ma l’esito non è stato sempre efficace. Non per colpa di qualcuno, ma perché ognuno mette in gioco la propria libertà e quindi decide in autonomia che cosa fare. Cosa che forse non succedeva ai tempi di Timoteo. La trasmissione della fede funzionava tra generazioni. Sicuramente il contesto storico e la cultura aiutavano questa trasmissione, oggi tutto è cambiato. Certo come per Timoteo così è per noi: ci sono persone che con la loro fede e il loro amore hanno generato le generazioni successive alla vita e alla fede; quel che abbiamo e siamo di buono lo dobbiamo ad un amore che ci ha preceduti.  Quel che resta a noi è proseguire sull’onda di questo amore con il “ricordo” continuo e vicendevole nella preghiera e con una carità manifestata da lacrime, da nostalgia di rivedersi e da desiderio di gioia per la presenza dell’uno all’altro.

Preghiamo

Preghiamo per tutti nostri genitori

Un pensiero su “martedì 1 dicembre

  1. Elena

    La storia di un amore, di una fede, ha radici profonde e ramificate spesso anche nella famiglia, come un semino piantato nella terra. Ciò che avviene, poi, può essere molto variabile e soggetto a nuove storie.
    Mi colpisce la tenerezza struggente di questo volersi riincontrare… è bellissimo!
    Che il Signore possa tessere anche i nostri fili e i nostri colori per il ricamo che ha in mente per tutti gli uomini.
    Prego con voi per i nostri genitori

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.