Lunedì 9 gennaio

di | 8 Gennaio 2017

trinitàMatteo 4,1-11   

1 Allora Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo. 2 Dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, alla fine ebbe fame. 3 Il tentatore gli si avvicinò e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ che queste pietre diventino pane». 4 Ma egli rispose: «Sta scritto: Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio». 5 Allora il diavolo lo portò nella città santa, lo pose sul punto più alto del tempio 6 e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, gèttati giù; sta scritto infatti: Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo ed essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra». 7 Gesù gli rispose: «Sta scritto anche: Non metterai alla prova il Signore Dio tuo». 8 Di nuovo il diavolo lo portò sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro gloria 9 e gli disse: «Tutte queste cose io ti darò se, gettandoti ai miei piedi, mi adorerai». 10 Allora Gesù gli rispose: «Vattene, Satana! Sta scritto infatti: Il Signore, Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto». 11 Allora il diavolo lo lasciò, ed ecco, degli angeli gli si avvicinarono e lo servivano.

Commento

finito il tempo di Natale, riprende il tempo ordinario. Matteo, Marco e Luca sono unanimi nel collocare questa memoria delle tentazioni subito dopo il Battesimo di Gesù Mi sembra che in questo modo si voglia sottolineare con forza il mistero della grande lotta contro il Male che Gesù è venuto a combattere per tutta l’umanità prigioniera appunto del Male e della Morte. Il signore del Male viene esplicitamente chiamato “tentatore” e “diavolo”. Con questo si vuole intendere che non si tratta solo di un’ipotesi negativa e seducente, come opposizione al vero bene dell’uomo, ma di una vera potenza esterna all’uomo e di lui ben più potente, una potenza negativa che può essere battuta e vinta solo da Dio e da chi vive nutrito e condotto dallo Spirito di Dio. E’ battaglia che Gesù intraprende in obbedienza allo Spirito di Dio: “…Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo” noi a volte pensiamo che con la ragione umana noi possiamo vincere tutte le prove, le tentazioni invece questo è del tutto illusorio. Gesù ha vinto le prove a colpi di parola di Dio, cioè nello spirito e nell’obbedienza alla Parola. In questo modo Gesù insegna come la nuova umanità nata dalla sua Croce possa e debba combattere il grande Nemico dell’umanità. Dalle tre tentazioni emergono come delle grandi linee della fede: il primato assoluto ed esigente della Parola di Dio; la fede come consegna umile e figliale alla persona e alla volontà del Padre; lo smascheramento degli idoli, e il rifiuto radicale di ogni realtà che voglia imporsi come assoluto per l’uomo. L’adorazione di Dio è il grande segreto e la potenza misteriosa della libertà cristiana.

 Preghiamo

Preghiamo per tutti coloro che riprendono la scuola.

4 pensieri su “Lunedì 9 gennaio

  1. Anonimo

    La tentazione è potente e seduttiva, ma che bella soddisfazione riuscire a resistere…. Difficilissimo a volte. Chiedo la forza di affrontare la prova e di superarla. La preghiera aiuta e sostiene. Da sola non sono molto forte. Ho bisogno di sapere che sei vicino me, Signore! Condivido la preghiera per chi ricomincia la scuola! Chiedo il dono della pazienza e della capacità di ascolto con i miei piccoli…

    Rispondi
  2. sr.Alida

    ” Gesu’ fu condotto dallo Spirito nel deserto per essere tentato dal diavolo” Questa frase mi fa andare un pò in crisi perchè ,condotto dallo spirito..-nel deserto- per essere tentato…..Se non penso che questo è avvenuto ,perchè il Signore facendosi uomo come noi è vicino alla nostra umanità .Noi non siamo nel deserto ,di per sè dovrebbe essere piu’ facile ,vincere la tentazione..Lì nel deserto Gesu’ non ha che la presenza del Padre ,forte il motivo per cui è lì :”per essere tentato ”
    Donaci ,Signore di vivere condotti e nutriti dallo Spirito per vincere il male .Mi unisco alla preghiera per le scuole che oggi ricominciano e per le persone che soffrono per il freddo in questi giorni .

    Rispondi
  3. Silvia

    Dalla prova nessuno è esente. Ma tutti abbiamo la possibilità di attingere alla fonte della Sapienza, dalla forza dello Spirito, dal richiamo della coscienza ecc. Noi da soli no, non ce la faremmo, ma noi con Dio si! E questo Dio che c’è per tutti é proprio il Dio con noi.
    Buona giornata!

    Rispondi
  4. Anna

    SIAMO MESSI ALLA PROVA TUTTI I GIORNI E IN MODO INASPETTATO.
    DOBBIAMO FARCI GUIDARE DA LUI E CONFIDARE IN LUI E NON PERDERLO DI VISTA.
    DOBBIAMO FARLO INSIEME E SOSTENERCI L’UN L’ALTRO PER POTERCELA FARE.
    IO NON SEMPRE CI RIESCO E PREGO LO SPIRITO SANTO CHE INFONDA IIN ME IL CORAGGIO PER ATTUARLO NELLA VITA!
    Preghiamo per tutti coloro che sono messi
    alla prova in modo particolare per i malati messi alla prova dalla malattia.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.