lunedì 5 marzo

di | 5 Marzo 2018

profeta geremia icona Ger 12,7-17                                                 

7 Io ho abbandonato la mia casa, ho ripudiato la mia eredità; ho consegnato ciò che ho di più caro nelle mani dei suoi nemici. 8 La mia eredità è divenuta per me come un leone nella foresta; ha ruggito contro di me, perciò ho cominciato a odiarla. 9 La mia eredità è forse per me come un uccello screziato? Gli uccelli rapaci l’assalgono da ogni parte. Venite, radunatevi, voi tutte bestie selvatiche, venite a divorare. 10 Molti pastori hanno devastato la mia vigna, hanno calpestato il mio campo. Hanno fatto del mio campo prediletto un deserto desolato, 11 lo hanno ridotto una landa deserta, in uno stato deplorevole; sta desolato dinanzi a me, è devastato tutto il paese, e nessuno se ne dà pensiero. 12 Su tutte le alture del deserto giungono devastatori, poiché il Signore ha una spada che divora, da un estremo all’altro della terra; non c’è scampo per nessuno. 13 Essi hanno seminato grano e mietuto spine, si sono stancati senz’alcun vantaggio; restano confusi per il loro raccolto a causa dell’ira ardente del Signore”. 14 Così dice il Signore: “Sradicherò dalla loro terra tutti i miei vicini malvagi, che han messo le mani sull’eredità da me data in possesso al mio popolo Israele, come anche strapperò la casa di Giuda di mezzo a loro. 15 Allora, dopo averli strappati, avrò di nuovo compassione di loro e farò tornare ognuno al suo possesso e ognuno al suo paese. 16 Se impareranno accuratamente le usanze del mio popolo sì da giurare nel mio nome: Per la vita del Signore, come hanno insegnato al mio popolo a giurare per Baal, allora potranno stabilirsi in mezzo al mio popolo. 17 Se invece non ascoltano, estirperò tutto questo popolo ed esso perirà”. Oracolo del Signore.

Commento

Nei rapporti di amore molto spesso i sentimenti opposti si intrecciano e se questi sentimenti non sono ascoltati tutti allo stesso modo alla fine si ha come un’immagine distorta dei fatti e di quanto uno sta provando nel suo cuore. È quello che succede di questi testi in cui Geremia che è voce di Dio, alterna rabbia, delusione, speranza, punizione e perdono. Tutti questi sentimenti sono da tenere conto altrimenti ne viene fuori una visione distorta di Dio.  le parole di oggi per esempio esprimono il “dramma” di Dio. I titoli attribuiti da Lui al suo popolo dicono quanto Israele gli sia caro: la mia casa, la mia eredità, la mia diletta anima!! Dio pare porsi addirittura in una certa minorità come è proprio di chi ama e quindi è più esposto a patire per l’amata. E d’altra parte Egli è l’autore di ciò che  lo fa patire: ho abbandonato, ho ripudiato, ho consegnato. Ciò che era tanto prezioso per Dio, gli è diventato nemico e aggressore, ha ruggito “come un leone nella foresta”; e questo ha trasformato l’amore in “odio”. Ecco i sentimenti opposti che si intrecciano si alternano. Resta in ogni modo l’impressione che l’infinito amore del Signore per il suo popolo lo porti sino a “subire” con dolore le vicende di ribellione e di aggressione che Israele provoca contro di Lui.

Preghiamo

Preghiamo per l’Italia

3 pensieri su “lunedì 5 marzo

  1. sr Rita

    Essi hanno seminato grano e mietuto spine, si sono stancati senz’alcun vantaggio. Un poco desolante questa constatazione. Ma avviene. Preghiamo affinché la nostra relazione col Signore ma anche con le persone non debba sperimentare queste rotture.

    Rispondi
  2. . Elena

    Nelle relazioni fra le persone, passa tutto e il contrario di tutto. Ma prevale il desiderio di continuare la relazione, di riaffermare il perdono, la compassione. Mantieni in noi la compassione, Signore, perché non dimentichiamo che il limite e la pochezza altrui sono gli stessi nostri. Preghiamo per Dina, che si avvicina sempre più al Signore, per Pina, sofferente, per l’Italia in questo tempo delicato .

    Rispondi
  3. srAlida

    La mia casa ,la mia eredità ,il mio campo prediletto,sta desolato davanti a me ,dopo averli strappati,avrò di nuovo compassione :
    Quanto ti siamo cari ,Signore sei disposto a patire per noi ,ci strappi da strade che ci portano alla rovina,e ci ritempri e riprendi ,nel Tuo perdono ,nel Tuo amore ,non rompi la Tua relazione con noi e tra noi .Prego con voi per l’Italia,per Dina e Pina ,per coloro che ci chiedono preghiere…e perchè le nostra relazione con Dio e tra di noi non abbia rotture.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.