giovedì 5 novembre

di | 4 Novembre 2020

Mc 12,41-44       

41 Seduto di fronte al tesoro, osservava come la folla vi gettava monete. Tanti ricchi ne gettavano molte. 42 Ma, venuta una vedova povera, vi gettò due monetine, che fanno un soldo. 43 Allora, chiamati a sé i suoi discepoli, disse loro: «In verità io vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. 44 Tutti infatti hanno gettato parte del loro superfluo. Lei invece, nella sua miseria, vi ha gettato tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere».

Commento

Questo gesto della povera vedova è il testo chiave che aiuta a comprendere tutto quanto detto fino a questo momento. Non è un racconto morale sulla generosità-non generosità, ma una narrazione esemplificativa del destino di morte di Gesù e del senso di quella morte e della intera sua vita. Tutto muove da un atto di osservazione di Gesù, il quale «seduto di fronte al tesoro», alla cassetta cioè che raccoglieva le elemosine fatte al tempio, guarda la folla che vi depone la propria offerta. Sostanziosa, molte monete, quella di tanti ricchi, una cifra pressoché insignificante quella di una povera vedova, due monetine che fanno un soldo. All’osservazione Gesù fa seguire la chiamata a sé dei discepoli e l’interpretazione di quanto ha visto: questa vedova ha gettato più di tutti, tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere, non il superfluo. Non ha gettato cioè qualcosa ma ha buttato la sua stessa vita, il tutto di sé. Un gesto assurdo, al di là di ogni logica, da parte di una creatura unica, la sola ad agire così. Gesù nella vedova ha letto se stesso e la sua morte così assurda, così inutile e così altamente significativa: il dono di sé salva il mondo

Preghiamo

Preghiamo per il mondo

3 pensieri su “giovedì 5 novembre

  1. sr Alida

    Grazie don non avrei mai pensato al gesto della vedova come unito al dare la vita di Gesù. Il dare tutto nelle piccole cose quotidiane, è ciò che importa per il cammino di fede :il cuore, il pensiero perché l’altro/a viva… Con voi prego per il mondo.

    Rispondi
  2. Elena

    Dare il tutto, dare se stessi salva il mondo. Non importa quanto questo sia, è importante il farlo. Grazie Gesù che dai senso al nostro nulla e lo riempi di vita per gli altri…
    Prego con voi per il mondo intero, che il Signore abbia pietà…

    Rispondi
  3. Dania

    Io che sono per le mezze misure, che vorrei a volte dare il tutto ma che trovo sempre qualche motivo per non farlo, resto incantata, incredula ed attratta da questo tutto. Già il dare oggi è qualcosa e sembra tanto ed allora che il Signore accolga il mio dare, il dare di tutti e di ciascuno e lo quantifichi e giudichi Lui, con la Sua infinita misericordia (anche questa è già il Tutto Suo, perché la dona tutta e a tutti) alla fine dei nostri giorni. Chiamaci a Te, al Bene e al dare.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.