giovedì 28 febbraio

di | 28 Febbraio 2019

la lettriceSalmo 1

Libro primo, Salmi 1-41
Due uomini, due vie, due destini
1 Beato l’uomo che non cammina secondo il consiglio degli empi,
che non si ferma nella via dei peccatori;
né si siede in compagnia degli schernitori;
2 ma il cui diletto è nella legge del SIGNORE,
e su quella legge medita giorno e notte.
3 Egli sarà come un albero piantato vicino a ruscelli,
il quale dà il suo frutto nella sua stagione,
e il cui fogliame non appassisce;
e tutto quello che fa, prospererà.
4 Non così gli empi,
anzi sono come pula che il vento disperde.
5 Perciò gli empi non reggeranno davanti al giudizio,
né i peccatori nell’assemblea dei giusti.
6 Poiché il SIGNORE conosce la via dei giusti,
ma la via degli empi conduce alla rovina.

Commento

E dopo la nostra breve e incompleta introduzione al libro dei salmi, iniziamo il commento. Se penso al fatto che il grande Ravasi ha scritto tre volumi giganteschi e monumentali sui salmi, io un po’ mi vergogno per questi brevi commenti. Comunque ci proviamo. Si tratta di un salmo sapienziale, cioè che insegna la via della vita e del bene. Nell’originale ebraico questo salmo inizia con la lettera alef, prima lettera dell’alfabeto ebraico. Quasi a dire che questo salmo iniziale è la chiave di lettura di tutti i salmi. È l’inizio, il fondamento della preghiera dei salmi. Ci sono come Due vie, due destini, due umanità si confrontano: il giusto che canta i Salmi è come un albero alto che non vede avvizzire le sue foglie, l’ingiusto è arido come pula dispersa dal vento. L’ultima lettera con cui si chiude la lirica è la tau, l’ultima dell’alfabeto ebraico: il salmo è, quindi, l’alfabeto della morale e delle scelte dell’uomo nella storia, è la via che conduce al bene. Pregare questo salmo vuol dire chiedere il dono della sapienza, per saper camminare su un via integra e buona.

Preghiamo

Preghiamo per Susanna

3 pensieri su “giovedì 28 febbraio

  1. sr rita

    Due vie. Due destini. Ciascuno sceglie e va dove il suo cuore decide. Che per tutti noi sia una decisione per la vita. Una preghiera per Tiziana, a due mesi dalla sua partenza per il cielo.

    Rispondi
  2. sr Alida

    In che cosa mi diletto ? Due uomini ,due vie ,che cammino scelgo ogni giorno ?Chiedo al Signore un cammino umile e sapiente del dono della Sua sapienza divina ,non umana Prego per Susanna e Tiziana ..per Monica e famiglia ,per Ales e famiglia ,per quanti si raccomandano alle nostre preghiere…

    Rispondi
  3. Elena

    Due vie, due destini… forse la via del bene non è la più semplice, la più accattivante, la più lineare, e neanche la più scontata sempre. Però riempie la vita di gioia e di frutti che non si esauriscono subito. È una via in verticale, la immagino così, che va in profondità verso il cuore delle cose, delle persone, del mio stesso io. E nello stesso tempo sale verso l’alto, verso Dio e permette di vedere le cose da altre prospettive, sentire aria più fine, non rimanere aggrappato a esperienze terra-terra, che seccano presto e ci lasciano vuoti, luoghi di deserto. La via che ognuno può scegliere è davanti a noi, ogni giorno, con le scelte e le responsabilità, con le azioni e le conseguenze che ne derivano. Allora chiedo un pizzico di saggezza quotidiana…
    Una preghiera per Susanna, per Tiziana, per Silvia, che ha fatto un piccolo intervento, per Federico che oggi compie gli anni.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.