domenica 8 ottobre

di | 7 Ottobre 2017

trinità26 domenica T. Ordinario – Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Ascoltate un’altra parabola: c’era un uomo, che possedeva un terreno e vi piantò una vigna. La circondò con una siepe, vi scavò una buca per il torchio e costruì una torre. La diede in affitto a dei contadini e se ne andò lontano. Quando arrivò il tempo di raccogliere i frutti, mandò i suoi servi dai contadini a ritirare il raccolto. Ma i contadini presero i servi e uno lo bastonarono, un altro lo uccisero, un altro lo lapidarono. Mandò di nuovo altri servi, più numerosi dei primi, ma li trattarono allo stesso modo. Da ultimo mandò loro il proprio figlio dicendo: “Avranno rispetto per mio figlio!”. Ma i contadini, visto il figlio, dissero tra loro: “Costui è l’erede. Su, uccidiamolo e avremo noi la sua eredità!”. Lo presero, lo cacciarono fuori dalla vigna e lo uccisero. 
Quando verrà dunque il padrone della vigna, che cosa farà a quei contadini?». Gli risposero: «Quei malvagi, li farà morire miseramente e darà in affitto la vigna ad altri contadini, che gli consegneranno i frutti a suo tempo». E Gesù disse loro: «Non avete mai letto nelle Scritture: “La pietra che i costruttori hanno scartato è diventata la pietra d’angolo; questo è stato fatto dal Signore ed è una meraviglia ai nostri occhi”? Perciò io vi dico: a voi sarà tolto il regno di Dio e sarà dato a un popolo che ne produca i frutti».

Commento

Ieri siamo andati in val di Non a ritirare le mele per la nostra cooperativa. Mi hanno colpito due cose: tutto in val di non è finalizzato a produrre mele. E non so se questo è solo un bene. L’altra cosa: mi hanno colpito gli alberi che stanno iniziando a prendere quei meravigliosi colori dell’autunno che a me piacciono un sacco. Cosa c’entra questo con il vangelo di oggi? Anche qui vi è una vigna, anche qui vi è una cura per la vigna. Anche qui si parla di stagione del raccolto. Ma qui si parla anche di un’altra cosa: si parla dello scarto, di chi è preso e cacciato fuori dalla vigna e addirittura ucciso. La natura va verso l’inverno, prende colori nuovi, cadono le foglie, ma niente viene scartato, tutto è buono per la nuova stagione che verrà. È questa la grande meraviglia del mondo e del vangelo: lo scarto serve. È come un’economia nuova dove lo scarto viene riciclato. Nella vecchia economia lo scarto è buttato  e basta. Vengono scartate le cose, viene scartata quella parte di mela che non è bella a sufficienza, ma alla fine viene scartato l’uomo che non sa reggere la fatica di questa società, perché anziano, malato o povero. Forse bisogna innamorarsi dei colori e delle forme dello scarto, come ci innamoriamo dei colori dell’autunno. Forse l’economia nuova richiede il mettere al centro lo scarto per aiutarlo a rivivere. Gesù, lo scartato in croce, diventa pietra d’angolo. Impariamo a far vivere una cultura dello scarto.

Preghiamo

Preghiamo per tutti coloro che sono scarto.

4 pensieri su “domenica 8 ottobre

  1. sr Rita

    Preghiamo per le suore delle Poverelle che domani, 8 ottobre, ricevono il mandato missionario. l crocifisso che ricevono sia davvero icona del loro essere a servizio dei fratelli scartai che incontrano nella missione in Africa , in Perù e in Brasile.

    Rispondi
  2. sr Alida

    Anche a me piacciono un sacco i colori dell’autunno , forse, si ,bisogna …tornare a innamorarsi dei colori e delle forme…nel ciclo della della natura,non c’è scarto e dar voce allo scarto ,e farlo vivere nella nostra società è il servizio più utile che possiamio fare.Preghiamo gli scartati dalla nostra società ….

    Rispondi
  3. . Elena

    Grazie a tutti voi perché mi aiutate a vedere il bello e il meraviglioso di Dio anche nello scarto, di cui mi sento parte in questo tempo. E nonostante questo sentire cosi, un po’ doloroso, mi sento utile come le foglie, mi sento ricca e nutriente per nuova vita. Che Dio porti lo scarto a nuova vita!
    Prego per le Poverelle e per tutti noi, ieri e oggi impegnati in allegra amicizia, lavoro e solidarietà alla Cooperativa dell’Agro! Buona domenica!!!

    Rispondi
  4. sr Alida

    Mi unisco alla preghiera per le nostre sorelle che ricevono il mandato missionario e per le intenzioni espresse da Elena ..

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.