domenica 22 luglio

di | 21 Luglio 2018

home2 16 domenica t. Ordinario – Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, gli apostoli si riunirono attorno a Gesù e gli riferirono tutto quello che avevano fatto e quello che avevano insegnato. Ed egli disse loro: «Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po’». Erano infatti molti quelli che andavano e venivano e non avevano neanche il tempo di mangiare. Allora andarono con la barca verso un luogo deserto, in disparte. Molti però li videro partire e capirono, e da tutte le città accorsero là a piedi e li precedettero.  Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose.

Commento

Il brano di oggi è commovente per la delicatezza che Gesù mostra verso i discepoli.  Gesù, il buon Pastore, si mostra sempre attento alle necessita materiali e spirituali di tutti. Il suo intervento è in due direzioni, che potrebbero sembrare in opposizione: una verso i discepoli e l’altra verso le persone che sono «come pecore senza pastore». In tutti e due i casi è la stessa misericordia di Gesù che opera. Gesù ha inviato i suoi discepoli con un mandato ben preciso; Egli è consapevole che l’impegno che richiede è totale e completo. Anche gli spiriti più pronti e ferventi hanno però bisogno di un momento di riposo per poter adempiere al mandato con dedizione assoluta. Gesù vuol stare un momento con i suoi discepoli proprio per poterli rinfrancare. E’ un momento di riposo con Gesù; non di totale ozio improduttivo. Nel momento in cui i discepoli sentono la necessità di rallentare il ritmo delle loro attività stanno però sempre con il Signore; possiamo dire che, in questo momento, sono a Lui più vicini di quando sono inviati in missione di villaggio in villaggio. Gesù però non si dimentica di tutti gli altri; sente che tra i suoi seguaci vi è un momento di sbandamento che può produrre rilassatezza; ed ecco che di nuovo si riprende la missione ed è Gesù che opera in prima persona, come un pastore che guarda prima di tutto al bene del suo gregge.

Preghiamo

Preghiamo per tutti coloro che sono in vacanza.

4 pensieri su “domenica 22 luglio

  1. srAlida

    Ci sono momenti in cui si ha più bisogno di stare vicino al Pastore ,dove il riposo richiesto è quello dei pensieri non sempre positivi e che non si riescono a fermare …..prego .e chiedo una preghiera per chi vive situazioni di confusione o momenti più faticosi in questo senso ….,dove anche il cuore ha bisogno di guarire ,per seguire il Signore ,come per me ora…. .Prego con voi per chi è in vacanza….

    Rispondi
  2. sr Rita

    Gesù ha la libertà di stare in mezzo alla folla, di allontanarsi per riposare e coltivare le relazioni più prossime, ma anche di ritorna e alla missione rinunciando al bello di stare insieme ai suoi.
    Credo questa libertà per noi, anche per i momenti in cui ci pare che solo relazioni prossime possono farci stare in piedi.
    Un ricordo a un augurio per le sorelle che oggi in Congo fanno il 25° e quelle che fanno i voti perpetui.

    Rispondi
  3. . Elena

    Che bello poter riposare un poco nel Signore Gesù! Spesso ne sento così bisogno, perché la vita scelta, desiderata, voluta fino in fondo è proprio impegnativa. Allora, il ritirarsi, lo stare un po’appartati nel silenzio che è parola diretta al cuore, è necessario. Ma Gesù, oggi come allora, non si dimentica di nessuno. Questa delicatezza, questa premurosa presenza continua ad essere per TUTTI! Senza sosta….
    Signore, lasciaci riposare un poco in Te, ma mantieni alta e vigile la nostra sensibilità a chi ci circonda e sembra avere sempre bisogno di tutto. Una preghiera per sr Alida, per chi è in vacanza, e per chi non riesce e/o non può staccare, per le Sorelle in festa.

    Rispondi
  4. srAlida

    Grazie di cuore,, Elena per la preghiera ,unisco la mia anche per le poverelle in festa

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.