benedizioni e crocefissi

di | 16 Febbraio 2020

leggo dal corriere edizione di Bergamo. La premessa a queste due righe è la speranza che la notizia possa essere vera così come la riporta il giornale. Un buon sacerdote parroco con un suo amico prete su invito ufficiale vanno ad inaugurare la sede locale della lega, presente per l’occasione Salvini. Vi è pure la consegna del crocefisso. Il buon parroco risponde: io simpatizzante leghista? Io non simpatizzo per nessuno. Due piccole riflessioni: la prima: io il crocefisso lo consegnerei ad un giovane che parte per le missioni, ad un infermiere che lavora in ospedale, ad un volontario che lavora con gli immigrati come segno della misericordia di Dio. E la seconda osservazione. Io penso che non potevo dire che non ho simpatie per nessuno, ma che simpatizzo per  l’uomo Gesù che ci chiede di avere simpatia per tutti gli scarti del mondo.  Se in quel buon paese il buon parroco e il suo amico nella stesso giorno doveva benedire la sede del pd avrebbe detto ancora: “io simpatizzante pd… io non simpatizzo per nessuno”. Un po’ strano vero. Scusate…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.