venerdì 1 novembre

di | 31 Ottobre 2019

Venerdì 1 novembre 2019 – solennità di tutti i santi – dal vangelo di Matteo

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:
«Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati quelli che sono nel pianto,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché avranno in eredità la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».

Commento

Recentemente, Papa Francesco, nella sua esortazione apostolica Gaudete et exultate ci ha rivolto un messaggio che è proprio opportuno rileggere e meditare oggi festa di tutti i santi. “Per essere santi non è necessario essere vescovi, sacerdoti, religiosi. Non è così. Tutti siamo chiamati ad essere santi vivendo con amore e offrendo ciascuno la propria testimonianza nelle occupazioni di ogni giorno, lì dove si trova. Sei una consacrata o un consacrato? Sii santo vivendo con gioia la tua donazione. Sei sposato? Sii santo amando e prendendoti cura di tuo marito o di tua moglie, come Cristo ha fatto con la Chiesa. Sei un lavoratore? Sii santo compiendo con onestà e competenza il tuo lavoro a servizio dei fratelli. Sei genitore o nonno o nonna? Sii santo insegnando con pazienza ai bambini a seguire Gesù. Hai autorità? Sii santo lottando a favore del bene comune e rinunciando ai tuoi interessi personali”

Preghiamo

Preghiamo per la nostra santità

4 pensieri su “venerdì 1 novembre

  1. sr Alida

    E’ proprio la santità della porta accanto in quello che si vive,quella del quotidiano ordinario e questa è una grande consolazione e forza nel cammino ….Ci doni il Signore di vivere così il nostro tempo,per ciò che rimane presso di Lui … Preghiamo per il nostro cammino verso la santità

    Rispondi
  2. sr Alida

    In questo cammino sono invitata però ad allargare gli orizzonti sulle vicende del mondo….Donami Signore un cuore largo per fare il bene come intende il Papa e come dice anche il Palazzolo.

    Rispondi
  3. Sr Rita

    Il beato Palazzolo dice che per diventare famosi ci vuole allenamento, soldi, intrighi…Per diventare santo non servono queste cose e ci sono santi di ogni età, ceto sociale, razza…
    Allora possiamo sognare la nostra santità semplice, feriale, gioiosa, alla portata di mano. Buona festa dei Santi a tutti. Qui da noi sarà domenica.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.