sabato 2 gennaio

di | 3 Gennaio 2016

sono sempre a Viloco. oggi siamo stati in una comunita´del campo. interessante vedere come le persone si organizzano per far funzione le piccole realta’ del campo. anche qui ascolto storie di uomini e di donne. don Antonio, Elisabetta, Davide ascoltano, danno suggerimenti e poi anche richiami. in questa missione che io chiamo estrema, non solo per l’altura, ma anche per le condizioni di vita, non devo fare altro che lodare e ringraziare chi opera qui. l’altura mi impedisce di fare due tiri al pallone con i ragazzi….. due corse e poi sono finito. lodo il  Signore per tutti voi che avete scritto o letto in questi giorni. appena riesco ad organizzarmi vi mando alcune foto. grazie di cuore a tutti voi.

5 pensieri su “sabato 2 gennaio

  1. sr Rita

    Ciao Don Sandro e ciao a tutti voi del gruppo meditazione. Che su tutti risplenda il volto di Dio e la sua pace. Domani, 3 Gennaio, viaggio per Curitiba: dopo più di 4 anni che sono in Brasile mi arriva un telegramma da Brasilia che il mio permesso di soggiorno non viene rinnovato. Devo andare dalla Polizia Federale a sentire cosa succede, e soprattutto che posso fare. Sentirsi stranieri, non riconosciuti, col rischio di diventare clandestini…non è una bella esperienza, ma mi aiuta a intuire cosa passano i tanti immigrati che arrivano da fuori e che noi consideriamo “parassiti”. Una preghiera per tutti e un caro saluto a Don Sandro. ma quando finisce il tuo viaggio?

    Rispondi
  2. Elena

    Storie di missione, ci raccontate, don Sandro e Suor Rita carissimi. Storie di mondi estremi, di realtà complesse, storie di alterita’ attraversate e vissute nella propria pelle e attraverso occhi e cuori altrui… Testimonianze di vite e scelte non sempre facili…
    Che il Signore vi protegga e guidi vostri passi nella sua grande luce e misericordia. Vi accompagno con il cuore e con la preghiera. Un abbraccio, Elena

    Rispondi
  3. Laura

    Grazie don Sandro e suor Rita per le vostre testimonianze di vita ! Proprio oggi il Vangelo ci ricorda che” il Verbo si è fatto carne a posto la sua dimora in mezzo a noi “..in Gesù si nasconde il divino è proprio grazie a questa umanità ognuno di noi ha dentro di sé lo Spirito di Dio e la certezza che la luce vincerà le tenebre !..
    P.s. oggi Bergamo e ‘finalmente imbiancata sottile coltre di neve

    Rispondi
  4. sr.Alida

    Storie vere,di uomini e donne che danno la vita,danno al cuore una larga visione della realtà e del mondo odierno… . che vediamo occupato in altro ,che spesso toglie respiro al nostro vivere;in queste vicende che ci raccontate,vi è uno spessore di fatica,non indifferente sentendosi parte di situazioni della gente ,dove siamo. ben note al nostro tempo.dove non manca in voi però ,la confidenza nel Signore …Grazie don Sandro! Grazie sr.Rita ! Certo ,che questo frangente del permesso ,è una strana manifestazione del Signore…speriamo bene. Che il Signore riversi su voi il bene che donate agli altri.di cuore vi ricordo con l’affetto e la preghiera.Auguri di un anno di grazia per tutti.

    Rispondi
  5. Marpy

    Eccomi, un po’ in ritardo auguro a tutti un buon 2016.

    Vorrei che fosse un anno di PACE, anche se la fiammella di speranza in fondo al cuore viene continuamente messa a dura prova dalle notizie dei telegiornali…
    Vorrei anche che fosse un anno di scelte coraggiose, nella direzione di un bene che desidera espandersi oltre i confini delle mura di casa, verso chi ne ha più bisogno.
    Chiedo al Signore della Misericordia di “portare sempre pazienza” (meno male che la sua è infinita!) con questa sua pecorella che si ostina a cadere nelle solite buche…
    Ringrazio il Signore per questo 2015 appena terminato, anno sicuramente molto intenso, molto ricco di novità, di occasioni di crescita, di esperienze che mi hanno aiutata a definire meglio i “pilastri”, i punti fermi da cui non allontanarmi nel caos della vita quotidiana.

    GRAZIE!

    Un forte abbraccio a don Sandro, presenza costante e attenta in questo 2015. Buon proseguimento del tuo viaggio!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.