mercoledì 4 settembre

di | 3 Settembre 2019

1Gv 2,18-29                                                                                                           18 Figlioli, è giunta l’ultima ora. Come avete sentito dire che l’anticristo deve venire, di fatto molti anticristi sono già venuti. Da questo conosciamo che è l’ultima ora. 19 Sono usciti da noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; sono usciti perché fosse manifesto che non tutti sono dei nostri. 20 Ora voi avete ricevuto l’unzione dal Santo, e tutti avete la conoscenza. 21 Non vi ho scritto perché non conoscete la verità, ma perché la conoscete e perché nessuna menzogna viene dalla verità. 22 Chi è il bugiardo se non colui che nega che Gesù è il Cristo? L’anticristo è colui che nega il Padre e il Figlio. 23 Chiunque nega il Figlio, non possiede nemmeno il Padre; chi professa la sua fede nel Figlio possiede anche il Padre. 24 Quanto a voi, quello che avete udito da principio rimanga in voi. Se rimane in voi quello che avete udito da principio, anche voi rimarrete nel Figlio e nel Padre. 25 E questa è la promessa che egli ci ha fatto: la vita eterna. 26 Questo vi ho scritto riguardo a coloro che cercano di ingannarvi. 27 E quanto a voi, l’unzione che avete ricevuto da lui rimane in voi e non avete bisogno che qualcuno vi istruisca. Ma, come la sua unzione vi insegna ogni cosa ed è veritiera e non mentisce, così voi rimanete in lui come essa vi ha istruito. 28 E ora, figlioli, rimanete in lui, perché possiamo avere fiducia quando egli si manifesterà e non veniamo da lui svergognati alla sua venuta. 29 Se sapete che egli è giusto, sappiate anche che chiunque opera la giustizia, è stato generato da lui.

Commento

Quando sentiamo parlare dell’ultima ora noi immediatamente pensiamo alla fine. In realtà nel linguaggio biblico e in particolare in quello di Giovanni questa ultima ora è l’attesa della venuta del Signore, è la preparazione su questa terra di questo giorno. E l’ora non è legata ad un tempo. Ma l’ora è il momento in cui si manifesta la croce di Gesù. quindi noi prepariamo il tempo della venuta di Gesù che nella sua croce ama tutti gli uomini e dona la vita per tutti noi.  In questo tempo di attesa e di preparazione finale, dentro la comunità cristiana si intravede il bene (Gesù) e il male (l’anticristo). Di fatto essi sono in lotta tra loro e il credente si dimena tra bene e male, tra Gesù e l’anticristo. Vorrei sottolineare come a volte le letture più semplici e lineari sono anche le più vere e le più efficaci. Giovanni vedeva la sua comunità e chiedeva loro di preparare la croce di Cristo, di prepararsi al dono della vita, e di combattere il male. questa parola così chiara che Giovanni ha scritto per la sua comunità, deve diventare il pane quotidiano delle nostre comunità.

Preghiamo

Preghiamo per Daniele

4 pensieri su “mercoledì 4 settembre

  1. ssr rita

    Preghiamo per coloro che partecipano al Congresso nazionale del Brasile di pastorale vocazionale ad Aparecida. La cura dei giovani è credere al futuro.

    Rispondi
  2. Elena

    Preghiamo per i giovani riuniti in congresso, il Signore possa toccare il futuro di molti di loro.
    Accompagnamo Mario con la preghiera, si va spegnendo a causa di un cancro, e preghiamo per Daniele, Loredana e famiglia e per quanti ci chiedono di essere ricordati.

    Rispondi
  3. sr Alida

    Quello che avete udito fin da principio rimanga in voi …Così rimarrete in Lui .Custodire il cammino iniziato e ritornare agli inizi è secondo me uno dei modi per rimanere fedeli,oltre che molto bello ritornarci .Prego per Daniele ,per il congresso vocazionale in Brasile,per Mario ,Loredana e famiglia ,per quanti chiedono di pregare

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.