mercoledì 2 agosto

di | 1 Agosto 2017

home2 Genesi 6,5-22                                                  

5 Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che ogni disegno concepito dal loro cuore non era altro che male. 6 E il Signore si pentì di aver fatto l’uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suo. 7 Il Signore disse: «Sterminerò dalla terra l’uomo che ho creato: con l’uomo anche il bestiame e i rettili e gli uccelli del cielo, perché sono pentito d’averli fatti». 8 Ma Noè trovò grazia agli occhi del Signore. 9 Questa è la storia di Noè. Noè era uomo giusto e integro tra i suoi contemporanei e camminava con Dio. 10 Noè generò tre figli: Sem, Cam, e Iafet. 11 Ma la terra era corrotta davanti a Dio e piena di violenza. 12 Dio guardò la terra ed ecco essa era corrotta, perché ogni uomo aveva pervertito la sua condotta sulla terra. Preparativi del diluvio 13 Allora Dio disse a Noè: «È venuta per me la fine di ogni uomo, perché la terra, per causa loro, è piena di violenza; ecco, io li distruggerò insieme con la terra. 14 Fatti un’arca di legno di cipresso; dividerai l’arca in scompartimenti e la spalmerai di bitume dentro e fuori. 15 Ecco come devi farla: l’arca avrà trecento cubiti di lunghezza, cinquanta di larghezza e trenta di altezza. 16 Farai nell’arca un tetto e a un cubito più sopra la terminerai; da un lato metterai la porta dell’arca. La farai a piani: inferiore, medio e superiore. 17 Ecco io manderò il diluvio, cioè le acque, sulla terra, per distruggere sotto il cielo ogni carne, in cui è alito di vita; quanto è sulla terra perirà. 18 Ma con te io stabilisco la mia alleanza. Entrerai nell’arca tu e con te i tuoi figli, tua moglie e le mogli dei tuoi figli. 19 Di quanto vive, di ogni carne, introdurrai nell’arca due di ogni specie, per conservarli in vita con te: siano maschio e femmina. 20 Degli uccelli secondo la loro specie, del bestiame secondo la propria specie e di tutti i rettili della terra secondo la loro specie, due d’ognuna verranno con te, per essere conservati in vita. 21 Quanto a te, prenditi ogni sorta di cibo da mangiare e raccoglilo presso di te: sarà di nutrimento per te e per loro». 22 Noè eseguì tutto; come Dio gli aveva comandato, così egli fece.

Commento

Per commentare questo racconto non parto dalla malvagità degli uomini che provoca l’ira di Dio, ma da un uomo, Noè, che ad un certo punto della sua vita, ascoltando il Signore, inizia a costruire un barca enorme, la famosa arca di Noè. Che cosa mi stupisce e che cosa stupisce i figli di Noè e la gente che lo guarda? Che questo uomo, ormai vecchio, costruisce in mezzo al deserto, in un luogo dove l’acqua si dice che non può arrivare, una barca. Forse la malvagità degli uomini è anche questa incapacità di uno sguardo di fiducia, di veglia, di comprensione del futuro. Ho letto in uno studio particolare che la terra ha il 5% di probabilità di tornare indietro per quando riguarda il suo surriscaldamento. In nome dell’economia e della stoltezza umana che non sa vedere oltre il proprio guadagno noi sorridiamo quando sentiamo queste cose e continuiamo a camminare come abbiamo sempre fatto. L’ira del signore, che non arriva mai a pieno compimento, la possiamo intendere così: uomo, io ti ho messo in un paradiso meraviglioso, io, Dio, mi arrabbio perché tu non sei capace di uno sguardo sapienziale sul mondo e presto la rovina ti cadrà addosso. Oggi servono uomini e donne di sapienza e di vigilanza. Uomini che credono nel giardino di Eden, che credono nel Dio creatore e che unendo le loro forze possano cambiare le sorti del mondo. Saremo chiamati pazzi come era chiamato pazzo Noè che costruiva una barca nel deserto, ma lui ci aveva visto giusto. Lasciamoci pure chiamare pazzi ma crediamo all’invito del Signore di cambiare questo mondo.

Preghiamo

Per tutti coloro che provano a pensare ad un mondo nuovo.

3 pensieri su “mercoledì 2 agosto

  1. . Elena

    Un mondo nuovo si costruisce con sensibilità, coraggio, determinazione, lungimiranza, perseveranza….
    Rendici così, saggi ai
    Rendici così, saggi ai tuoi occhi, affinché non guastiamo questo mondo pieno di bellezza da onorare e rispettare perché ci è casa. Una preghiera per un amico che sta compiendo un viaggio di ricerca nel paese d’origine. Possa ritrovare se stesso in pienezza.

    Rispondi
  2. sr Rita

    Noè è un bel tipo di sognatore. In barba a tutti costruisce qualcosa che al momento fa ridere, ma che alla fine si rivelerà unica possibilità di salvezza. Suscita, Signore, sognatori che osano nella libertà per un futuro buono. E che noi possiamo essere tra questi.

    Rispondi
  3. sr Alida

    Uno sguardo sapiente sul mondo ,fede nel Dio Creatore ,unire le forze per cambiare in meglio le sorti del mondo …coltivare speranza di salvezza nel deserto di questo mondo ..che predilige fonti che non dissetano ..nelle righe sbagliate della storia ,Tu Dio scrivi dritto ..contemplare le meraviglie che compi in noi e attorno a noi ,con cuore grato.Questa è la preghiera di oggi unita all ‘intenzioni per chi pensa un mondo nuovo ,a creare un nuovo futuro e per l’amico di Elena . ..

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.