mercoledì 10 gennaio

di | 9 Gennaio 2018

lettera ai romaniRm 12,9-13                                               

9La carità non sia ipocrita: detestate il male, attaccatevi al bene; 10amatevi gli uni gli altri con affetto fraterno, gareggiate nello stimarvi a vicenda. 11Non siate pigri nel fare il bene, siate invece ferventi nello spirito; servite il Signore. 12Siate lieti nella speranza, costanti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera. 13Condividete le necessità dei santi; siate premurosi nell’ospitalità.

Commento

In questa parte della lettera abbiamo detto come Paolo cerca di descrivere  la vita nuova del credente che nasce non più dalla legge e dal merito, ma dalla grazia e dalla giustizia di Dio. Anche in queste righe noi non facciamo altro che prendere atto di questa verità. In particolare il dono di grazia oggi ci dice che la carità non deve essere ipocrita. Cioè non deve essere falsa, apparente, ma deve semplicemente manifestare il dono di Dio che la pienezza dell’amore. Quando la carità è vera allora siamo capaci di detestare il male per attaccarci al bene.  Questo è il tempo e il momento in cui il comandamento del Signore non ci spaventa, ma diventa desiderabile e fonte del desiderio di ogni bene: “Amatevi gli uni gli altri con affetto fraterno, gareggiate nello stimarvi a vicenda. Non siate pigri nel fare il bene, siate invece ferventi nello spirito; servite il Signore. Si  tratta di espressioni che dicono come deve essere il comportamento dell’uomo toccato dalla grazia. Paolo ci insegna una morale nuova. E qual’é il mistero, qual’é il grande segreto della “morale cristiana”? E’ Gesù. La nostra “vocazione”, la grande chiamata della nostra vita, quella che ci fa discepoli di Gesù e figli del Padre, è la “celebrazione” in noi della Persona e dell’opera di Gesù. Impresa evidentemente impossibile se non per l’azione dello Spirito di Gesù nei nostri cuori e nella nostra vita. E quindi una vita morale che non è acquisizione di “meriti”, ma già fruizione della vita divina, già vita eterna. Perché tutto finirà, ma non l’amore, perché l’Amore è già vita eterna.

Preghiamo

Preghiamo per Emanuela.

3 pensieri su “mercoledì 10 gennaio

  1. . Elena

    “Amatevi gli uni gli altri… gareggiate nello stimarvi a vicenda….”
    Se penso a quanto siamo gelosi, invidiosi, competitivi in negativo, a quanto facciamo volentieri a pezzi gli altri, anziché semplicemente rispettarli ( non dico amarli), penso che Gesù abbia sbagliato tutto, che non abbiamo ancora capito niente, che tutto sia stato inutile! Ma se mi guardo attorno e dentro con attenzione e non con superficialità, vedo tanta gente in cammino, vedo persone che ce la mettono tutta, vedo persone ricche di doni pronte a condividere tempi, spazi, esperienze, amore, pur con la propria fragilità di essere umani. Allora vedo il tocco di Gesù sulla vita di queste persone, ne riconosco la presenza luminosa, sono donne e uomini di Dio, in cui l’amore si manifesta, nonostante tutto. Ed è bello incontrare di queste persone, fare un pezzetto di strada insieme… e non smettere di credere che siamo tutti chiamati ad esprimere,nella nostra vita, questa sacralità. L’essere belle persone!
    Preghiamo per Emanuela e per alcune famiglie in cui regna tanto disaccordo che fa paura ai bambini.

    Rispondi
  2. sr Rita

    ” Attaccatevi al bene….” Questa esortazione racchiude la soluzione di molti problemi sia nelle relazioni, sia nel comportamento. Attaccarsi al BENE che è Dio, al bene che c’è in ogni perosna…ci permette d vivere positivamente, di scovare il belo in ogni situazione. E’ triste la vita quando si mette il puntino su tutto il negativo…l’aria diventa irrespirabile Lo Spirito di Dio ci apra a questa esperienza di bellezza.

    Rispondi
  3. sr.Alida

    ….Servite il Signore…lieti..costanti…vita nuova dalla grazia vivere da figli e da discepoli veri e contenti ..tutto passa ma non l’amore ..
    Signore rendici discepoli e figli contenti di seguirti mi unisco alla preghiera per Emanuela e alle intenzioni di ciascuno

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.