lunedì 19 agosto

di | 18 Agosto 2019

Gc 3,13-18                                                                                                                     13 Chi è saggio e accorto tra voi? Mostri con la buona condotta le sue opere ispirate a saggia mitezza. 14 Ma se avete nel vostro cuore gelosia amara e spirito di contesa, non vantatevi e non mentite contro la verità. 15 Non è questa la sapienza che viene dall’alto: è terrena, carnale, diabolica; 16 poiché dove c’è gelosia e spirito di contesa, c’è disordine e ogni sorta di cattive azioni. 17 La sapienza che viene dall’alto invece è anzitutto pura; poi pacifica, mite, arrendevole, piena di misericordia e di buoni frutti, senza parzialità, senza ipocrisia. 18 Un frutto di giustizia viene seminato nella pace per coloro che fanno opera di pace.

Commento

Il discorso sulla comunicazione si conclude con un richiamo a quel valore fondamentale che deve guidare ogni persona nelle sue scelte di vita: la saggezza.   C’è una saggezza che viene dall’intelligenza umana, cioè dalla capacità di riflettere e di imparare dalla vita e dall’esperienza degli altri, e c’è una saggezza che viene dall’alto, cioè dall’ascolto della parola di Dio e dalla disponibilità a fare la sua volontà. La loro unione diventa la “sapienza” che guida le persone e i popoli sulla via del bene, del vero progresso dell’umanità.   C’è una saggezza umana (esaltata dai mezzi della comunicazione) che è, invece, la scaltrezza politica e la furbizia economica, la volontà di conseguire e di mantenere il potere, la capacità di compromessi e di cavalcare il successo, l’insensibilità verso le divisioni e le sofferenze che si causano agli altri. Questa sapienza, in realtà, è stoltezza, menzogna e spirito del male.  Giacomo raccomanda di acquisire la vera saggezza e di tradurla in comportamenti conseguenti.

Preghiamo

Preghiamo per la chiesa, possa ricerca la vera sapienza del vangelo

3 pensieri su “lunedì 19 agosto

  1. Elena

    Un frutto di giustizia viene seminato nella pace. È bello ricordare e pensare alla mitezza e alla misericordia attenta e viva delle persone di pace. È nello stile di Gesù, che pure non ha mandato altri a dire e a fare ciò che doveva dire e fare di persona. La sapienza viene da uno spirito illuminato da Dio, non ci basta la sapienza umana. E la persona sapiente sa essere umile, mite, misericordiosa e semina nella pace che costruisce cose belle e relazioni belle e amorevoli. Ci sia dato, Signore, di essere più simili a Te, illuminati da uno spirito di verità , giustizia e non violenza. Preghiamo per tutti gli esseri umani che credono ed operano nei valori della pace e della giustizia, autori e testimoni di opere buone e belle, dentro e fuori la chiesa e ogni religione.

    Rispondi
  2. Sr Rita

    La sapienza che viene dall’alto invece è anzitutto pura; poi pacifica, mite, arrendevole, piena di misericordia e di buoni frutti, senza parzialità, senza ipocrisia.
    Questa descrizione della sapienza mi richiama quella fatta da Paolo riguardo alla carità. In fondo, dall’alto scende la sapienza e la carità perché sono da Dio. Chiediamo per noi e per tutti questi doni per acquisire la vera sapienza.

    Rispondi
  3. sr Alida

    La sapienza che viene dall’alto invece è anzitutto pura poi pacifica ,mite ,arrendevole,piena di misericordia e di buoni frutti………Condividendo i vostri commenti ,mi unisco riconoscente anche alle vostre preghiere…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.