Lunedì 14 agosto

di | 13 Agosto 2017

home2 Genesi  13,1-13                                                   

1 Dall’Egitto Abram ritornò nel Negheb con la moglie e tutti i suoi averi; Lot era con lui. 2 Abram era molto ricco in bestiame, argento e oro. 3 Poi di accampamento in accampamento egli dal Negheb si portò fino a Betel, fino al luogo dove era stata già prima la sua tenda, tra Betel e Ai, 4 al luogo dell’altare, che aveva là costruito prima: lì Abram invocò il nome del Signore. 5 Ma anche Lot, che andava con Abram, aveva greggi e armenti e tende. 6 Il territorio non consentiva che abitassero insieme, perché avevano beni troppo grandi e non potevano abitare insieme. 7 Per questo sorse una lite tra i mandriani di Abram e i mandriani di Lot, mentre i Cananei e i Perizziti abitavano allora nel paese. 8 Abram disse a Lot: «Non vi sia discordia tra me e te, tra i miei mandriani e i tuoi, perché noi siamo fratelli. 9 Non sta forse davanti a te tutto il paese? Separati da me. Se tu vai a sinistra, io andrò a destra; se tu vai a destra, io andrò a sinistra». 10 Allora Lot alzò gli occhi e vide che tutta la valle del Giordano era un luogo irrigato da ogni parte – prima che il Signore distruggesse Sòdoma e Gomorra -; era come il giardino del Signore, come il paese d’Egitto, fino ai pressi di Zoar. 11 Lot scelse per sé tutta la valle del Giordano e trasportò le tende verso oriente. Così si separarono l’uno dall’altro: 12 Abram si stabilì nel paese di Canaan e Lot si stabilì nelle città della valle e piantò le tende vicino a Sòdoma. 13 Ora gli uomini di Sòdoma erano perversi e peccavano molto contro il Signore.

Commento

Il nipote di abramo, Lot era con lui  quando Abramo ritorna nel Negheb. Tutti e due erano molto ricchi di bestiame e il terreno per il pascolo non bastava. Quindi da questa sottolineatura che erano uniti si passa ad una separazione. La carestia sembra unire, la ricchezza sembra dividere.  Vi è un secondo motivo che fa prendere la decisione ad Abramo di separarsi da Lot: i litigi dei mandriani per la terra. Ricchezza, terra, beni, acqua, sono gli stessi motivi per cui anche oggi si litiga. Abramo cerca una via non violenta per risolvere questo problema: ci si divide, ognuno prende un pezzo di terra. Abramo, il più potente poteva fare guerra a Lot il più debole, ma pensa che sia cosa più conveniente e giusta trovare una strada pacifica. Quante volte crediamo che la via della forza è la via che risolve i problemi! Abbiamo quindi un Abramo che cerca una relazione con Dio e che vuole rimanere amico di Lot e Lot che cerca una sua terra, un suo luogo dove vivere. Interessante è il modo con cui Abramo fa scegliere la terra a Lot: lascia decidere al nipote per primo. Insomma un modo pacifico, unico e fraterno di risolvere le questioni delle eredità. Questa generosità di Abramo alla fine sarà vincente, perché Lot sceglie quella che sembra la terra migliore e Abramo quella meno redditizia. Il tempo dirà il contrario: Abramo si ritroverà nella terra promessa e Lot in una terra di peccato. Fare un passo indietro a volte può essere segno di una benedizione più grande che il voler a tutti i costi cercare la parte migliore. In questa logica ci accorgeremo come Abramo aiuterà sempre il nipote Lot.

Preghiamo

Preghiamo per Anna

2 pensieri su “Lunedì 14 agosto

  1. Elena

    La via pacifica, la via diplomatica, anche quando sembra di perdere qualcosa, risulta vincente. Il tempo ed il buon senso ce lo insegnano. Occorre pazienza, saper mediare, tempo, pensiero ed intelligenza per ottenere dei risultati che abbiano valore e spessore. Per noi e per gli altri.
    Con la forza e la violenza si ottiene presto ciò che si vuole. Ma a quale prezzo….
    Che possiamo intraprendere vie di mediazione e di pace, nel rispetto dell’altro e di noi stessi.
    Una preghiera per Anna e per Nicoletta e Gigi.

    Rispondi
  2. sr Alida

    Abramolascia decidere a Lot ,che sembra prendersi la parte migliore…Un grande esempio per lui e per noi….Insegnami Signore l’umiltà ,la pazienza,,il buon senso per favorire la pace..Un tirarsi indietro per un maggior bene .Mi unisco alla preghiera per Anna,Nicoletta e Gigi .

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.