giovedì 11 agosto

di | 10 Agosto 2016

home2 Siracide 8, 10-19

10Non attizzare le braci del peccatore,
per non bruciare nel fuoco della sua fiamma.
11Non recedere dalla presenza del violento, 
perché egli non tenda un agguato contro di te.
12Non fare prestiti a un uomo più forte di te
e se gli hai prestato qualcosa, considerala perduta.
13Non garantire oltre le tue possibilità
e se hai garantito, preòccupati di soddisfare.
14Non muovere causa a un giudice,
perché lo giudicheranno tenendo conto del suo prestigio.
15Con un temerario non metterti in viaggio,
perché non ti sia di peso;
egli camminerà infatti secondo il suo capriccio
e con lui andrai in rovina per la sua stoltezza.
16Non litigare con un uomo irascibile
e non passare con lui per un luogo solitario,
perché ai suoi occhi il sangue è come un nulla,
dove non c’è possibilità di aiuto ti assalirà.
17Non consigliarti con un uomo stolto,
perché non saprà mantenere il segreto.
18Davanti a uno straniero non fare nulla di nascosto,
perché non sai che cosa ne seguirà.
19A un uomo qualsiasi non aprire il tuo cuore,
perché potrebbe non esserti riconoscente.

Commento

Il testo contiene un nuovo invito alla prudenza nelle relazioni con le persone. Il fatto che si insista così tanto su questa faccenda è perché Ben Sirà sa benissimo quanto sono delicate e importanti le relazioni umane. Soltanto quando mi accosto in  maniera vera all’altro posso capire che tipo di relazione sto costruendo. E soltanto quando comprendo chi è l’altro senza giudicarlo allora la relazione assume un grande valore. Il senso è questo: il peccatore ha passioni disordinate e quindi ci vuole prudenza. Non è detto di evitarlo, di giudicarlo o peggio ancora di condannarlo, ma di usare prudenza per non cadere nello stesso peccato. Attenzione quindi e prudenza nei confronti di coloro che sono violenti, al potente, al giudice, magari iniquo. Essi per la loro condizione di vita possono distruggere una persona!. Interessante è la prudenza nei confronti di un uomo temerario. In genere noi facciamo gli elogi di uomini simili, perché vediamo in loro il coraggio. Di fatto uomini simili tirano diritti per la loro strada e mostrano una tale ostinazione che chi vuole seguirli rimane sempre con il fiato corto. Meglio camminare con il proprio passo, senza la  pretesa di inseguire i temerari. Meglio fermarsi un attimo per aspettare chi fa più fatica che rincorrere i record. La vita non è una olimpiade che chiede di andare forte ad ogni costo. La vita la si vince quando si corre insieme.

Preghiamo

Preghiamo per la pace nel mondo

4 pensieri su “giovedì 11 agosto

  1. sr Rita

    La complessità delle relazioni!!!….Siracide disincanta e chi gli fa attenzione può procedere su strade di sapienza. Oggi prego per tre giovani che sono state ammesse come postulanti nella nostra congregazione, tre bergamasche!!!Che il Signore le accompagni e faccia si che noi non abbiamo ad impedire il loro andare dietro a Gesù. Preghiamo anche per un giovane di 22 anni che si è tolto la vita ieri sera qui nella notra città.

    Rispondi
  2. Elena

    Ciò che colgo dal testo di oggi è un richiamo all’attenzione. Una persona saggia è colei che pensa con la propria testa, che osserva ma non giudica, che non si lascia coinvolgere passivamente ma che “filtra”, attraverso il sano buon senso, ciò che potrebbe essere bene per lei o male per il proprio cammino. Non è una persona difficile,ma una persona con la testa sulle spalle, consapevole senza pregiudizi, accogliente ma non ingenua, delicata ma non succube, disponibile ma non sciocca. Prudente, non sprovveduta. Sento un continuo richiamo all’integrità.
    Forse, il saggio è solo un essere umano integro!
    Prego volentieri per le nuove postulanti. Ci sono così poche vocazioni! Pare sia diventato difficilissimo scegliere la vita religiosa e affido al Padre questo giovane che ha perso ogni speranza. Possa trovare pace fra le Sue braccia.

    Rispondi
  3. sr.Alida

    E’ vero delicate e importanti sono le relazioni con le persone…il Siracide fà risuonare continuamente in noi ,che ci vuole prudenza,ascolto,accogliere con benevolenza,senza pregiudizi….Stare al nostro passo ,senza disattendere il passo altrui..La preghiera di sr.Rita per le nuove postulanti è anche la mia …unisco la preghiera ,per il giovane che ha perso la speranza,per i suoi cari ,per la pace nel mondo.

    Rispondi
  4. Anonimo

    La prudenza nelle relazioni ci fa vedere quanto sia importante scegliere in base al buon senso ma anche
    Con la determinazione di seguire la strada dritta che Dio ci ha indicato e ci indica ogni giorno.
    Bisogna scegliere ogni giorno ma cio riichiede l’aiuto di Dio che ci dia la forza della costanza messa a dura prova nelle circostanze della vita.
    PREGHIAMO PER LE TRE RAGAZZE CHE DIO DIA LORO LA FORZA NEL MANTENERE LA SCELTA FATTA.
    PREGHIAMO ANCHE PER QUEL RAGAZZO CHE INVECE NON CE L’HA FATTA ED E STATO PIEGATO DALLE CIRCOSTANZE DELLAVITA.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.