domenica 18 febbraio

di | 17 Febbraio 2018

deserto1 domenica di quaresima. – Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni, tentato da Satana. Stava con le bestie selvatiche e gli angeli lo servivano. Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».

Commento

Prima domenica di quaresima. Mi soffermo in particolare sul tema del deserto. In particolare Il “deserto”, come luogo dove lo Spirito conduce Cristo perché sia tentato dal diavolo, costituisce l’ambiente del periodo quaresimale. Non è uno spazio geografico, ma una situazione concreta in cui l’uomo viene continuamente a trovarsi. Nella religiosità biblica il deserto è il luogo privilegiato da Dio per provare la fedeltà nella fede dei suoi eletti che, superata la tentazione, raggiungono la statura dell’uomo vero. Nell’esperienza religiosa universale, il deserto è il passaggio obbligato di chiunque voglia rispondere alle sue più profonde aspirazioni verso la liberazione nell’Assoluto divino. Esso è contrassegnato dalla spoliazione di quanto è superfluo nella ricerca della pienezza della vita, ed è insieme la soglia di una vita differente, di un senso nuovo dell’esistenza. È l’esperienza di un’incolmabile assenza che rende inquieta ogni espressione di vita, e rende aperte le coscienze verso un oltre e un di più, ove le loro radicali aspirazioni trovino compimento e pacificazione.

Preghiamo

Preghiamo per tutte le famiglie.

2 pensieri su “domenica 18 febbraio

  1. sr Rita

    Gesù nel deserto stava con le bestie selvatiche e gli angeli lo servivano. Il nostro deserto, la nostra vita è abitata da bestie( paure, dolore, scoraggiamento, delusione…) e da angeli( amici, ispirazioni buone, desideri belli….). Ci aiuti lo Spirito a fare del deserto il luogo e la situazione del discernimento, dell’amore, della sequela. Prego per le nostre comunità del Brasile.

    Rispondi
  2. srAlida

    Fa effetto che Gesù sia condotto proprio dallo Spirito nel deserto..sembra che il deserto sia una condizione necessaria per rinvigorire la fede e sull’esempio di Gesù vincere la tentazione.
    Preghiamo per tutte le famiglie e per le nostre comunità del Brasile

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.