venerdì 17 settembre

di | 16 Settembre 2021

Lc. 17, 20-21

20 Interrogato dai farisei: «Quando verrà il regno di Dio?», rispose: 21 «Il regno di Dio non viene in modo da attirare l’attenzione, e nessuno dirà: Eccolo qui, o: eccolo là. Perché il regno di Dio è in mezzo a voi!».

Commento

Sono solo due versetti ma penso molto importanti dentro il vangelo di Luca. La domanda dei farisei è importante, direi fondamentale: “quando verrà il regno dei cieli?” se pensiamo al regno di cieli come alla presenza buona di Dio sulla terra, alla sua tenerezza sul mondo capite bene che la domanda è importante. Forse i farisei pensavano ad un altro regno. Forse pensavano a quel regno che era stato del re Davide, colui che aveva reso grande e forte Israele. I farisei attendevano un messia di questo tipo e non poteva essere diversamente. Loro avevano in mente un messia potente. La risposta di Gesù è spiazzante per noi e per loro. Per loro perché Gesù viene ad  affermare un Messia, salvatore diverso: un messia che porta pace e misericordia. Per noi perché lo stesso messia non è identificabile con dei segni particolari: eccolo qui o eccolo la. Ma la cosa che più sorprende di Gesù è che dichiara che il Messia è già arrivato, è già in mezzo agli uomini, è già in mezzo a noi. Lui stesso è il regno di Dio che è in mezzo a noi. Gesù è il regno di Dio, regno di pace e di misericordia. Basta guardare a Gesù per trovare pace e misericordia.

Preghiamo

Preghiamo per i sacerdoti

2 pensieri su “venerdì 17 settembre

  1. Elena

    È bello sapere che sei sempre tra noi, Gesù. In Te possiamo trovare tutte le risposte alle nostre inquietudini e pace alle nostre ansie e paure. Il regno di Dio è fra noi… è una grande consolazione! Prego per i sacerdoti, affinché rendano visibile e tangibile il regno di Dio fra noi.

    Rispondi
  2. sr Alida

    Il regno di Dio viene senza attirare
    l’attenzione… È già qui ed ora il regno la sua presenza buona accompagni tutti i sacerdoti il papa chiedo una preghiera per la salute del nostro parroco :don Egidio.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.