sabato 30 luglio

di | 29 Luglio 2016

la stella del mattino Siracide 6,18 23-

18Figlio, sin dalla giovinezza ricerca l’istruzione
e fino alla vecchiaia troverai la sapienza.
19Accòstati ad essa come uno che ara e che semina,
e resta in attesa dei suoi buoni frutti;
faticherai un po’ per coltivarla,
ma presto mangerai dei suoi prodotti.
20Quanto è difficile per lo stolto la sapienza!
L’insensato non vi si applica;
21per lui peserà come una pietra di prova
e non tarderà a gettarla via.
22La sapienza infatti è come dice il suo nome
e non si manifesta a molti.

23Ascolta, figlio, e accetta il mio pensiero,
e non rifiutare il mio consiglio.

Commento

in questa breve sezione non vi è soltanto l’invito alla ricerca della sapienza, ma vi è anche una definizione di sapienza.  In questa circostanza la sapienza viene accostata all’istruzione, diremmo noi al tempo della formazione. Quante volte diciamo ai nostri ragazzi di studiare perché in futuro tutto questo verrà utile. È chiaro che l’autore sta parlando ad un giovane: fin dalla giovinezza, ma è soprattutto evidente che Ben Sirà vuole raccomandare al discepolo, giovane la ricerca della sapienza come un momento formativo. A me piace leggere, anzi lo ritengo fondamentale per tutto quello che sono. Sono curioso di sapere e di conoscere. So bene come dice il testo che questo processo durerà tutta la mia vita. La vita è anche un’intensa formazione alla sapienza. Vi è un particolare che fa la differenza: il maestro è discepolo di vita, non è un semplice informatore di nozioni. Noi cerchiamo dei leader, dei guru, dei numeri uno, il testo di siracide chiede di cercare maestri  che insegnano con la loro vita. Quindi io sono insieme colui che apprende e colui che insegna con la mia vita. Sicuramente è una bella responsabilità. Tale formazione richiede fatica, disciplina, sforzo, sacrificio. La sapienza non è nello scaffale delle offerte stracciate, ma nel negozio delle perle preziose.  Questo percorso non è per tutti, non perché la ricerca della sapienza è per pochi eletti intelligenti, ma perché sono pochi quelli che hanno il coraggio della fatica e del sacrificio di tale impresa. Il resto potremmo dire è pura superficialità.

Preghiamo

Preghiamo per tutti coloro che sono formatori

3 pensieri su “sabato 30 luglio

  1. Elena

    Concordo con ciò che scive don Sandro. La sapienza è un cammino di vita e non si smette mai di apprendere. Che ci venga data la forza coraggiosa e tenace per cercare la sapienza non dell’apparire ma del nostro essere più profondo e vero, quella che insegna e porta frutto con la propria esistenza!
    Voglio pregare per tutti i bambini e perbil loro futuro….

    Rispondi
  2. sr.Alida

    Incessante ricerca e attesa operosa della Sapienza..ascolta ,figlia..per impararne il cammino e poter essere tra coloro che apprendono per insegnare…La Sapienza non è nello scaffale delle offerte stracciate ,ma tra le perle preziose .Grazie don ,rende bene l’idea ,questa frase..Come per la gioia ,a volte è come una stella alpina , fiore da conquistarsi tra le rocce….Insegnami ,Signore ad imparare ,ad apprendere per comunicare con la vita quanto ,Tu insegni nel profondo del cuore..l’essenziale posto sul mio cammino ,come dono ..Mi unisco alla preghiera per i formatori,per i bambini ,per i giovani ,perchè tra loro animati dalla parola del Papa,il Signore ,chiami ancora qualcuno a seguirlo piu’ da vicino o a formare famiglie cristiane .Questo evento della GMG,possa invitare e sollecitare ,anche i giovani che sembrano meno interessati a scelte e cammini di vita……

    Rispondi
  3. sr Rita

    Mi colpisce il commento di D.Sandro: il maestro è discepolo di vita. Proprio così. Quello che si impara dalla vita fa crescere anche chi sta aiutando gli altri. Si cresce insieme, ci si aiuta reciprocamente. La sapienza è un pedagogo efficace, non solo efficiente. Buon cammino a tutti noi e ai giovani e a coloro che per paura della fatica agiscono senza sapienza.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.