lunedì 8 agosto

di | 7 Agosto 2022

Gv. 15,7-11

Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. 8In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli.  9Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. 10Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. 11Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.

Commento

I versetti di questi capitoli si fanno sempre più densi e impegnativi. Ma soprattutto si fa sempre più intesa e profonda quella meditazione sul rapporto tra Gesù e il padre. Come il padre ha amato me. in quella parola come è segnato tale legame tra padre e figlio. Il come qui dice vicinanza, dice comunione, dice intimità. Questo amore tra Padre e figlio non rimane chiuso tra loro, ma si apre all’umanità intera, infatti Gesù afferma: anche io ho amato voi. Anche a noi viene chiesto di rimanere nel padre. Ecco l’altra parola che dice questa dimensione di comunione tra noi il padre e il figlio: rimanere, stare, abitare. L’amore qui non è un sentimento o un’esperienza mistica, ma la comunione della volontà: Gesù incita a restare uniti obbedendo ai suoi comandamenti. Ormai abbiamo imparato che i comandamenti che Gesù chiede di osservare e che sono racchiusi nel vangelo di Giovanni sono semplicemente il comandamento dell’amore: rimanete nel mio amore, amatevi gli uni gli altri. Osservare questo comandamento da gioia alla vita del credente e del discepolo del Signore.

Preghiamo

Preghiamo per la pace

3 pensieri su “lunedì 8 agosto

  1. Mirella

    Grazie Signore, perché ci insegni ad amare,quando scopriamo che l’ unica strada possibile è questa,allora co sentiamo realmente vicini a te e v.ivi.

    Rispondi
  2. sr Alida

    Rimanere nel Suo amore, stare e abitare. Rimanere in quell’arte di amare di Gesù che ama sempre, e all’infinito la nostra povera e meschina umanità, l’opera che proviene dall’unione della sua vita con il Padre. Insegnaci, Signore a rimanere in Te ed operare per la pace, che ti chiediamo. Grazie!

    Rispondi
  3. Elena

    Amare e rimanere nel Tuo amore, Signore. Forse solo questo è conoscerti, riconoscerti ovunque e in ogni luogo e circostanza. Forse solo questo è essere parte di Te ed è appartenerti. Rendi fecondo il nostro essere parti di Te, Signore e Padre buono! Prego con voi per la pace e per le intenzioni custodite in ogni cuore.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.