giovedì 10 dicembre

di | 9 Dicembre 2020

2 Tm 3,1-9                                                            

1 Devi anche sapere che negli ultimi tempi verranno momenti difficili. 2 Gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanitosi, orgogliosi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, senza religione, 3 senza amore, sleali, maldicenti, intemperanti, intrattabili, nemici del bene, 4 traditori, sfrontati, accecati dall’orgoglio, attaccati ai piaceri più che a Dio, 5 con la parvenza della pietà, mentre ne hanno rinnegata la forza interiore. Guardati bene da costoro! 6 Al loro numero appartengono certi tali che entrano nelle case e accalappiano donnicciole cariche di peccati, mosse da passioni di ogni genere, 7 che stanno sempre lì ad imparare, senza riuscire mai a giungere alla conoscenza della verità. 8 Sull’esempio di Iannes e di Iambres che si opposero a Mosè, anche costoro si oppongono alla verità: uomini dalla mente corrotta e riprovati in materia di fede. 9 Costoro però non progrediranno oltre, perché la loro stoltezza sarà manifestata a tutti, come avvenne per quelli.

Commento

La descrizione che Paolo fa degli ultimi tempi è di una attualità tremenda. Egoisti, amanti del denaro, vanitosi, orgogliosi, bestemmiatori, e l’elenco non finisce qui. Paolo chiede a Timoteo di prestare molta attenzione a questi tipi di persone, per non cadere nei medesimi errori. Credo che dietro questo elenco di situazioni negative da cui Timoteo in qualche modo si deve tutelare vi è anche un pensiero originale circa la questione di come si sviluppa la storia. Essa non è semplicemente un progredire in un progresso senza fine, dove l’uomo per raggiunge tale scopo più utilizzare tutti gli strumenti possibili, anche quelli negativi. La storia per il credente è si un continuo procedere in avanti, ma verso la pasqua, non verso un progresso illimitato. E se è orientata verso la pasqua vuol dire che la storia va verso la vita. ecco perché servono comportamenti corretti per arrivare alla vita. quindi questo elenco di cose che non vanno bene non sono un elenco di atteggiamenti morali sbagliati, ma sono tutti quei comportamenti che impediscono di arrivare alla pasqua, alla vita. capiamo bene che Paolo ha ragione di chiedere a Timoteo di diffidare di simili comportamenti, perché vanno contro la vita. l’esempio di quei due personaggi egiziani, Iannes e Iambres, due maghi, ci aiuta a capire come dobbiamo stare molto attenti a seguire tutto quello che non conduce alla verità della vita. fuggiamo anche noi tutti quei comportamenti che ci impediscono di arrivare alla pasqua e alla vita nuova

Preghiamo

Preghiamo per il papa

4 pensieri su “giovedì 10 dicembre

  1. Elena

    L’uomo è sempre uguale a se stesso, in ogni tempo, e non c’è progresso che fermi questa staticità. Triste, in fondo, perché si capisce che non ha ancora imparato un bel niente della vita. È così da sempre, sarà sempre così…a meno che…
    A meno che scelga con sapienza cosa farne della propria vita. Amare la vita è rispettarne ogni manifestazione, muovendo passi intelligenti e amorevoli, indipendentemente dalla religione professata, dalla cultura di appartenenza, dalla lingua parlata. Amare la vita è averne cura con sapienza ed umiltà, perché la vita è preziosa ed è un dono unico per ciascuno. Ogni comportamento contro la vita è autodistruttivo anche quando appare seducente, intrigante, piacevole. E a volte tutti noi ci lasciamo ingannare dalle apparenze. Ridacci il senso pieno della vita, Signore, ne abbiamo così tanto bisogno!

    Rispondi
  2. Dania

    “Il male come leone ruggente è sempre in cerca delle sue prede”… Aiutaci Signore a resistergli, saldi nella fede, perché Tu ci liberi dai lacci del cacciatore, perché ci vuoi liberi di correre incontro alla vita. Aiuta il Papa e noi ad essere testimoni credibili di una nuova cristianità ed umanità, che ci vorrebbe, come da sempre, “fratelli tutti” e tutti Suoi amici. Che perseveranza e coerenza ci siano compagne nel nostro pellegrinare

    Rispondi
  3. sr Alida

    Amare la vita.. Quante cose e atteggiamenti comportamenti anche oggi contro la vita… E ancora una volta non capisco perche’non amare la vita.. Veglia su me Signore su noi perche’ ci accorgiamo anche nel nostro piccolo di scelte o atteggiamenti sbagliati.. Proteggi sempre Signore Papà Francesco…. Oggi è il compleanno del nostro fondatore :il Palazzolo ci aiuti a volere la vita specie dei più poveri.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.