debolezza

di | 4 Aprile 2020

Taglio l’erba e intanto mi viene in mente quel salmo che dice:  Come l’erba sono i giorni dell’uomo, come il fiore del campo, così egli fiorisce. Lo investe il vento e più non esiste e il suo posto non lo riconosce. Dal salmo 102. Si siamo come erba debole. Michelangelo Buonarroti scriveva: “Desti a me quest’anima divina e poi la imprigionasti in un corpo debole e fragile, com’è triste viverci dentro”. È vero facciamo esperienza del divino, dei grandi sogni, dei grandi desideri e poi ci imbattiamo nella fragilità della nostra vita, del nostro corpo. Come erba fragile, debolezza, che secca con un po’ di sole. Io sono convinto che dobbiamo costruire non su quello in cui siamo forti, ma sulle nostre debolezze, sulle nostre fragilità. San Paolo in un passaggio bellissimo della lettera ai Corinti così scrive: “Ti basta la mia grazia; la mia potenza infatti si esprime pienamente nella debolezza”….. infatti quando sono debole, è allora che sono forte» e poi mi ricordo di aver letto tanti anni fa il commento al cantico dei cantici di San Bernardo, scritto nell’anno 1000 circa, mi son andato a cercare un passaggio in cui si parla debolezza, mi sembra di una straordinaria bellezza e attualità. Ve lascio così, come dedica per oggi:  “Desiderabile debolezza, che viene compensata dalla forza di Cristo! Chi mi darà, non solo di essere infermo, ma divenir meno del tutto ed essere privato di tutto ciò che viene da me stesso, perché io possa venire sorretto dalla virtù del Signore? La mia potenza, infatti, si manifesta pienamente nella mia debolezza.”

5 pensieri su “debolezza

  1. Giorgio

    Grazie don Sandro. Parole di saggezza…sapremo ricordarcene? Questa è la sfida della insegnamento del virus….

    Rispondi
  2. Anonimo

    Quando il dolore morde carne e anima,
    quando disperatamente cerchi di aggrapparti alla vita,
    o, solo, abbandoni le armi, sconfitto,
    troveremo la nostra forza?
    Al cancello di Auschwitz si è infranta l’onnipotenza di Dio.

    Rispondi
  3. sr Alida

    Ti basta la mia grazia ….quando sono debole è allora che sono forte …Gesù nel massimo della debolezza ha salvato il mondo ,forse anche noi nella debolezza possiamo essere piccole luci di speranza …bello questo elogio della debolezza .occorre crederci …

    Rispondi
  4. Sr Rita

    Gesù ci ha salvato nel momento della sua estrema debolezza e inattività. Crocifisso e nudo nella sua consegna al Padre.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.