costone di roccia

di | 18 Settembre 2021
Cecchi M.L.@

Questo costone di roccia è un semplice passaggio che però apre un panorama unico. A volte è così, giri l’angolo e ritrovi la bellezza, oppure giri l’angolo  e trovi il dolore. Namas gira l’angolo e trova la malattia. Ma Namas gira l’angolo e trova nella malattia la vita. Era fatto così. Viaggiava su costoni di roccia e trovava angoli mozzafiato. Viaggiava nella vita e trovava la vita stessa che gli veniva incontro. Ma il costone di roccia che più cercava era quello che apriva spazi di misericordia e di amicizia. Un giorno un santo, sant’ Ambrogio scrisse un magnifico pensiero su quel Dio che creo il mondo. E forse in quelle parole è nascosto il segreto dell’unico segreto che dobbiamo cercare, quel costone di roccia che apre alla vita, quel costone di roccia con un passaggio quasi segreto che apre alla misericordia. Così scrive: “«Il Signore nostro Dio nostro creò il cielo e non leggo che si sia riposato; creò la terra e non leggo che si sia riposato; creò il sole, la luna e le stelle, e non leggo nemmeno allora che si sia riposato; ma leggo che ha creato l’uomo e che a questo punto si è riposato, avendo un essere verso cui esercitare tutta la misericordia” si il costone di roccia che sempre dobbiamo cercare è la pietà e la misericordia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.